Il Tirreno

La Massese in zona play off. «Successo da grande squadra»

di Alessandro Tabarrani

	Del Nero mister della Massese
Del Nero mister della Massese

Il mister dopo il blitz di Ponte Buggianese: «Mancano ancora tante partite»

12 febbraio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





MASSA. Alla Massese basta una rete di Zavatto - la seconda consecutiva per il difensore - per portare a casa tre punti pesantissimi dal campo del Ponte Buggianese, anche con un pizzico di sana sofferenza. I bianconeri, con questo successo, agganciano il quinto posto ed entrano ufficialmente in zona play - off. Finalmente, dopo una lunga rincorsa, ecco aprirsi le porte delle zone nobili. C’è poco da dire, se non riconoscere il grande lavoro svolto dal tecnico Davide Del Nero, che da quando si è seduto sulla panchina bianconera ha letteralmente cambiato volto ad una squadra in grave crisi durante la prima parte del girone di andata. Probabilmente, da adesso in poi, ne vedremo delle belle. «Finalmente abbiamo raggiunto la zona play - off ma ancora non abbiamo fatto nulla - ha dichiarato Del Nero -. Le partite che mancano alla fine sono ancora tante e, guardando la classifica, si vede che c’è un ammassamento di squadre in uno o due punti, quindi basta un risultato sbagliato per dover tornare a rincorrere nuovamente. Prendiamoci questo risultato veramente importante su un campo difficile tra avversario e terreno di gioco, perché era veramente impossibile giocare. Devo dare grande merito alla squadra, ho visto una grande squadra che si è saputa anche difendere senza dare agli avversari occasioni particolari, a parte in un caso, con una nostra valutazione sbagliata di un fuorigioco che ha messo l’uomo praticamente davanti a Paci. Pur difendendoci per quarantacinque minuti, loro non hanno mai creato nulla, i ragazzi hanno saputo soffrire, sono davvero contento di quello che hanno fatto. Il forfait di Terigi? Leo (Terigi, ndc) per noi è importantissimo, un punto di forza, ma abbiamo comunque tante soluzioni e anche oggi (ieri, ndc) non abbiamo avuto problemi a sostituirlo». La classifica ora stuzzica davvero la fantasia, se è vero che l’appetito vien mangiando. «Vedremo - ha concluso Del Nero -, noi dobbiamo andare avanti domenica per domenica sapendo che il nostro obiettivo è mettere in campo le nostre caratteristiche, poi i risultati arrivano di conseguenza; poche volte, quando si fanno le prestazioni, si raccoglie poco». Soddisfazione anche per il direttore generale bianconero, Augusto Cantoni. «Siamo contenti di essere in zona play - off - ha spiegato Cantoni - ma c’è ancora tanta strada da fare. Come possiamo vedere, ogni giornata riserva sempre delle sorprese e nessun risultato è scontato. La squadra ha dimostrato una volta di più di avere carattere e grande compattezza, non ha mai perso le misure contro un’ottima squadra che nella ripresa ha pressato. Detto questo, non dimentichiamoci che stiamo giocando senza Ricci, Vignali e, in questo caso, Terigi; quindi la rosa sta dando i risultati che avevamo sperato».

Primo piano
La tragedia

Livorno, muore a 51 anni schiacciata con lo scooter fra due auto: chi è la vittima e la dinamica

di Stefano Taglione
Le nostre iniziative