Il Tirreno

eccellenza 

Massese, frenata indolore. Il dg Pantera: «Il gioco c’è»

Aldo Antola
Massese, frenata indolore. Il dg Pantera: «Il gioco c’è»

27 aprile 2021
3 MINUTI DI LETTURA





Massa. La Massese poteva già essere in testa isolata e a punteggio pieno dopo due sole partite ma comunque visto il gioco e lo svolgimento della gara c’è fiducia in società. La Massese a Santa Croce contro la Cuoiopelli ha confermato quanto mostrato nella gara di apertura agli Oliveti con il San Miniato: gioco e azioni da rete. Solo che in questa partita ha sbagliato tante occasioni, troppe. Sarebbe bastato realizzarne anche soltanto una e la gara sarebbe finita.

«Comunque andiamo avanti con serenità – ha confermato il giorno dopo il direttore generale bianconero Dario Pantera – aver costruito altre sette/ otto opportunità chiare da gol ci conforta e dà fiducia per il proseguimento della stagione. Gli avversari hanno capito questo e hanno giocato chiusi sperando di non subire altre reti e pensare ad un colpo di fortuna nel finale. Cosa avvenuta. Dunque andiamo avanti, ci dispiace per l’ingenuità di Rudi che si è fatto espellere a prepariamoci ad affrontare il Camaiore in casa. Una delle avversarie più forti e costruita per la promozione, una candidata alla vittoria finale».

Il Camaiore ha un attacco molto forte e agile con Mancini, Morelli, Viola, Raffi e l’ex Geraci a disposizione anche se per il suo modulo potrà utilizzarne solo due insieme e aumentare in caso di risultato negativo in corso. Al direttore Pantera chiediamo se aumentano le possibilità di rivedere finalmente allo stadio di via Oliveti il pubblico. «Al momento – è la sua risposta – non è cambiato niente. Noi chiaramente ci speriamo ma restano le stesse indicazioni finora in vigore: possiamo far entrare soltanto 40 persone, e tutte tamponate, fra staff e personale, come alla prima gara».

Dunque dopo due giornate abbiamo una classifica con cinque quadre a 4 punti: Camaiore, Cascina, Perignano , Massese e San Marco Avenza, poi tre squadre con un punto ( Cuoiopelli, Ponsacco e Tau) e due ferme a quota zero ( San Miniato e Tuttocuoio che però dovevano affrontarsi ieri ma la gara è stata rimandata per Covid). Certo la Massese se avesse vinto con la Cuoiplelli avrebbe già dato un grosso segnale al campionato, soprattutto tenendo conto che il torneo è breve e le partite sono poche, e avrebbe forse anche demoralizzato un po’ le avversarie. Ma questo potrebbe avvenire già alla prossima gara in caso di vittoria sul Camaiore.

Contro i versiliesi mancherà il difensore centrale Rudi ma Gassani ha altre opzioni e giocatori che possono giocare in diversi ruoli. Da quanto visto in queste prime due giornate ci sembra un campionato molto equilibrato dove tutte le squadre si sono rinforzate anche per la rinuncia di altre formazioni che hanno cosi liberato i migliori giocatori. E poi praticamente sono tutti derby con il maggior numero di squadre della Valdera, della zona del cuoio. Gare dove il campanile potrebbe fare brutte sorprese, specialmente nelle gare singole. —

Aldo Antola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
L’analisi

Astensionismo in Toscana, da Berlinguer a Vannacci perché alle Europee si vota sempre meno

di Libero Red Dolce e Federica Scintu