Il Tirreno

Il personaggio

Lorenzo, giovane autistico torna a Roma come modello per l’azienda di moda Dan John

di Manuela Orsini Merani
Lorenzo, giovane autistico torna a Roma come modello per l’azienda di moda Dan John

13 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





CARRARA. Un ragazzo d’oro, molto sensibile e con una particolare predisposizione per la moda, descrive così proprio nel giorno della festa della mamma, Maria Rosa Ditemi, suo figlio che ha posato a Roma per l’azienda d’abbigliamento romana Dan John. Lorenzo De Marchi è un giovane di 28 anni, autistico che da sempre ama la moda e non solo. Il suo fisico snello e la sua altezza 1,73 cm e i modi eleganti con una predisposizione naturale a posare non sono passati inosservati, quindi. Vanta anche uno spiccato senso dell’avventura, dato che la sua prima passione sono i viaggi, fin da piccolo come continua a raccontarci la madre ha viaggiato insieme a lei e al marito Giovanni De Marchi. «Lo portavamo a Cuba, Jamaica, Madagascar, Zanzibar, Marrakech e altre località, ora quando lo chiamano per un nuovo incarico lui è contento perchè è innamorato dei treni, delle strade. In particolare ama il mare e la piscina». I genitori praticano professioni lontani dalla moda, la madre è Oss nel blocco operatorio e il padre lavora nell’ambito del marmo.

«Sei anni fa ci hanno contattato dall’azienda romana in occasione della giornata nazionale dell’autismo, per il 2 aprile. Ma ha anche posato per altri eventi in occasione di esposizioni con sculture di marmo, per la Sea sub che si occupa di tute subacquea, Rebecca uomo e Martini galleria ma anche per altri negozi come Cliché a Marina di Carrara che tratta anche costumi da bagno e non solo arredamento. Ogni anno nostro figlio sfila per la manifestazione dedicata all’oncologia alla Torre Castruccio ad Avenza».

Da quanto continua a raccontare la madre, a Roma durante il servizio fotografico hanno fatto i complimenti a Lorenzo per la sua spiccata naturalezza e spontaneità sotto l’obiettivo: «Ci hanno detto che gli altri modelli non sorridono mai, lui è un ragazzo solare, dolcissimo ed educato, quando era più piccolo era iperattivo in questi ultimi anni si è calmato». 

Lorenzo fino a 22 anni ha frequentato il Montessori per cinque anni e poi è passato al Nautico per due anni, attualmente va due volte a settimana con l’operatore per il percorso alternanza scuola e lavoro e due volte a settimana al centro Anfass Castellaro. Ama la piscina, fare sport, camminare e tenersi in forma, nella sua camera tutto è perfettamente in ordine. Ma Lorenzo cosa sogna di fare come professione? «A lui piacerebbe lavorare nella moda ma non solo, è capace di imparare una professione, basta organizzarsi - aggiunge la madre - ci piacerebbe che lo chiamassero non solo per la giornata nazionale dell’autismo ma anche per altre circostanze, gratificandolo maggiormente per il suo impegno e la sua determinazione. Abbiamo anche cercato di partecipare a programmi televisivi senza esito positivo fino adesso». Poi svela un altro lato del ragazzo a prova della sua grande sensibilità d’animo: «Fa di tutto per non farmi preoccupare e deludere, addirittura mangia a volte anche quello che cucino che non gli piace».

Lorenzo ama la convivialità, in particolare andare a mangiare fuori il sabato sera e stare in mezzo agli altri.

Le ultime
Pianeta scuola e università

Ferrari, Don Abbondio e colesterolo: cosa c’è nel test di Medicina e quando usciranno i risultati