Il Tirreno

Televisione

I 4 Ristoranti irrompono in centro a Carrara ed è Borghese-show: «Bello, è tutto di marmo» – Video


	Alessandro Borghese a Carrara
Alessandro Borghese a Carrara

Seconda giornata di registrazioni dello show: foto e assaggi prima di arrivare alla sfida

27 marzo 2024
4 MINUTI DI LETTURA





CARRARA. Continuano le registrazioni, ieri sotto la pioggia, per i “4 ristoranti”. Alle 10,30 arriva Alessandro Borghese in Piazza Cesare Battisti, al via con le riprese, in mezzo alla gente che osserva la celebrità sotto la pioggia. Tre donne e un uomo in gara, ecco i nomi dei protagonisti del contest: Francesca Croci della Locanda Patrizia dove ieri, sono state fatte le registrazioni, Ernesto De Santi dell’osteria Fienile dove lunedì è iniziata la sfida, Lorena Farsetti di Ometto e infine Silvia Ferrari del ristorante Ciccio a Marina di Carrara.

Intanto è Alessandro Borghese che dà vita alla città con la sua forte personalità, intrattiene il pubblico con una coinvolgente ironia, è gentile e disponibile con tutti, durante le registrazioni parla della torta di riso e del lardo di Colonnata tra le specialità di Carrara. In qualche scena in particolare in Piazza Duomo decanta la ricchezza della città il marmo, commentando «qui è tutto di marmo».


È disponibile per le foto anche con i ragazzi del liceo artistico, non dice no a nessuno. Poco prima era stato fermato dalla commerciante della boutique Cocoma per una foto, ma anche da tanti altri cittadini, mentre davanti all'edicola si era fatto immortalare tenendo fra le mani la locandina del Tirreno. Il corteo di curiosi aumenta nel suo tour cittadino, uno sciame che lo segue attraversando il centro storico, toccando Piazza Alberica, dove spesso Borghese si sofferma a osservare scorci e vetrine per fare apprezzamenti. Alle 11.15 arriva il van davanti all’accademia. «Lo seguo sempre alla TV, è troppo simpatico, è proprio carino e alla mano», commenta una ragazza uscita dall’istituto. Tanti gli studenti alle finestre a osservare, e ancora Borghese circondato dagli studenti mentre i conducenti di auto rallentano nel tratto della via Verdi vicino alla piazza Accademia.

La città è diventata il set del mondo di sapori e profumi di Borghese. “Carrara ci salutiamo!”, grida al pubblico sempre sorridente intorno alle 11,30. Improvvisamente Trudi Flutsch della pasticceria Caflisch fa una vera e propria irruzione in Piazza accademia e va dritta da Borghese e lo invita a fare una dolce degustazione al suo locale. «Che spettacolo» è l’aggettivo con cui Borghese apostrofa la pasticceria. Immediatamente le collaboratrici si attivano per accogliere la troupe. «Vorrei assaggiare un bel pezzo di erbazzone, vediamo un po' com’è», chiede lo chef alla signora Trudi. «Una cosa leggera», commenta la scelta di uno dei suoi collaboratori che ha chiesto la torta Caflish. Borghese parla al cellulare e si esprime positivamente sulle registrazioni a Carrara: «Sono a Carrara per le registrazioni di 4 ristoranti, è andata una bomba. É ottimo».

Poi si riprende e in Via Santa Maria una signora lo chiama per nome e gli offre una fetta di calda calda. «Ma se proprio insisti», commenta Borghese e accetta. In Piazza delle Erbe è già in sosta il van elettrico e lo attende il suo pubblico, continua ad accalcarsi la gente.

Secondo ristorante in gara: Locanda Patrizia, iniziano le registrazioni al suo interno. La titolare Francesca Croci esce intorno alle 12,30, sorride ma è visibilmente emozionata.

Viene fotografata da uno dello staff di Borghese. Alcuni minuti dopo arriva una ragazza con un messaggio per lo chef, si interfaccia con un addetto della troupe che la filma in un video: «Ciao Alessandro Borghese,come va?-si presenta la ragazza un po’ emozionata- Sono una studentessa dell’Accademia di belle arti di Carrara, vengo da Massa il mio nome è Sophie Morosato Bianchi e sono riuscita a fare una torta di riso massese buonissima. Purtroppo non l’ho portata ma un giorno vorrei fartela assaggiare».

L’assessore Lara Benfatto era presente durante la giornata e ha voluto commentare positivamente questa esperienza per la città sotto il profilo turistico e mediatico: «La città accoglie Borghese a braccia aperte, noi dell’amministrazione siamo contenti di questa iniziativa, una bella vetrina per il territorio e soprattutto per il commercio. Borghese mette d’accordo tutti».

Stamani sarà la volta della sfida da Ometto. l

Manuela Orsini Merani

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Vespa World Days
Il bilancio

Vespa World Days, a Pontedera edizione da record: i numeri. Nel 2025 appuntamento in Spagna