Il Tirreno

L’incidente

Carrara, operaio di 65 anni colpito al volto da un gancio: è grave

Carrara, operaio di 65 anni colpito al volto da un gancio: è grave

È accaduto in un’azienda che si occupa di ferro, non sarebbe in pericolo di vita. Portato con l’elisoccorso a Pisa

22 febbraio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





CARARRA. Stava facendo un’operazione di routine molto semplice. Una di quelle che fa ogni mattina Stava spostando assi di ferro. Il gancio che le teneva insieme però si è sganciato e gli è finito sul volto.

L’operaio, un uomo di 65 anni, è finito a terra e lì è rimasto. Non parlava, si muoveva a malapena. I colleghi hanno pensato al peggio e hanno chiamato subito il 118. Dalla centrale operativa hanno chiamato i carabinieri e il Pisl e il servizio di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro che si occupa degli incidenti nei luoghi di lavoro. Dopo poco erano tutti lì, nell’azienda dove era successo: la ComFerCa sul viale Galilei a Carrara, una ditta di metalli e leghe.

L’uomo è stato portato in codice rosso a Cisanello, ma non è in pericolo di vira. Ha ripreso infatti a parlare ed è rimasto sempre cosciente.

Una tragedia sfiorata dopo quella di Firenze dove sono morti cinque operai in un cantiere di Esselunga. Cinque operai morti avvolti dal cemento e su cui la procura fiorentina sta indagando.

Primo piano
Il caso

Morto a 47 anni dopo un pugno al concerto dei Subsonica: chi è il presunto aggressore fermato

Sportello legale