Il Tirreno

il bilancio di previsione 

Tasse e tariffe: nessun aumento Ma sarà rivisto il piano della sosta

Tasse e tariffe: nessun aumento Ma sarà rivisto il piano della sosta

Previsto mezzo milione di maggiori entrate dai parcheggi  E cresce la spesa per il personale: 800 mila euro in più

31 dicembre 2021
3 MINUTI DI LETTURA





massa. Tempo di bilanci in municipio a Massa. In senso proprio. Con la fine dell’anno l’amministrazione in carica ha confezionato il bilancio di previsione per il prossimo triennio (2022-2024) mettendo in fila i numeri di entrate e uscite con alcune novità e parecchie (positive) conferme. Per ora il documento contabile è stato esaminato in giunta ma presto sarà all’attenzione del consiglio comunale per le valutazioni del caso e l’approvazione definitiva.

Intanto va detto che la macchina comunale andrà – come ripetutamente annunciato – a ringiovanirsi grazie a un importante piano assunzioni: nuovi ingressi di personale in vari uffici (con procedure di selezione e mobilità) e quindi anche un aumento della spesa del personale (circa 800mila euro sul 2022). Costi che dovranno essere compensati da nuove entrate che tuttavia non arriveranno dalle tasche dei cittadini massesi, almeno in parte. La previsione principale, da questo punto di vista, riguarda quelle dai parcheggi a pagamento nell’ambito di una annucniata revisione del piano della sosta. Complessivamente però il Comune non intende ritoccare al rialzo tasse e tariffe: non ci sono cioè previsione di aumento delle imposte anche se – come sottolinea la relazione che accompagna il bilancio preventivo – ritocchi potrebbero essere necessari se le entrate previste a copertura dei maggiori costi generali e di investimento non arrivassero.

imu

Per il 2022 il gettito Imu «è stato previsto in linea rispetto alla previsione dello scorso anno» si legge nella relazione al bilancio. Gettito «rappresentato in bilancio al netto della quota che va ad alimentare il Fondo di Solidarietà Comunale. La cifra è in entrata è apri a 18.800.000 euro, 100.000 in più rispetto al previsionale 2021.

irpef comunale

Dalla tassa comunale sono previste entrate per 5 milioni di euro: anche in questo caso nessun aumento rispetto al 2021.

imposta di soggiorno

Resta inalterata e viene applicata sui pernottamenti nelle strutture del territorio tra il 15 giugno e il 15 settembre. L’importo stimato a bilancio ammonta a 419.100 euro.

tari

Rispetto al tema rifiuti obiettivi dell’amministrazione comunale per il 2022 sono diversi. Intanto il controllo (in collaborazione con la Master) dei pagamenti del dovuto da parte dei cittadini. Ma anche «l’applicazione di agevolazioni ed esenzioni che possano garantire il contenimento della crescente pressione fiscale delle fasce più deboli e quei comportamenti che migliorano la qualità e sostenibilità ambientale (raccolta differenziata e riduzione dell’abbandono dei rifiuti ingombranti)». Per la deliberazione delle tariffe ci sarà da aspettare le indicazioni del piano economico e finanziario relativo ai servizi di raccolta e smaltimento. Ma si stima un entrata, a copertura dei costi del servizio, intorno ai 18.106.000 euro.

entrate extratributarie ed altre entrate

«Il complesso delle entrate extra tributarie previsto nel bilancio dell’esercizio 2022 ammonta a 19.473.798 euro» precisa la relazione al bilancio. In questo ambito le maggiori previsioni di entrata sull’anno nuovo rispetto al 2021 riguardano la riduzione di 250.000 euro delle previsioni di entrata del marmo; l’incremento di 100.000 euro delle previsioni di entrata del servizio farmacie, l’incremento di 40.000 euro delle previsioni di entrata per locazione spiagge e l’incremento di 550.000 euro dei proventi parcheggio a pagamento. «Per quanto concerne la previsione dei parcheggi a pagamento l’incremento è dovuto alla revisione del piano della sosta e relativo incremento tariffario». Da segnalare inoltre nel bilancio dell’esercizio 2022 circa 31 milioni di entrate in conto capitale destinate alla copertura delle spese di investimento (e in quota parte alla copertura delle spese correnti), quasi 3 milioni dagli oneri di urbanizzazione ed ulteriori contributi agli investimenti per 25 milioni di euro. I proventi da permessi a costruire sono previsti per 2.803.000 euro.

le spese

Nel capitolo spese, invece, la novità più rilevante del 2022 sarà quella legata al personale. Il Comune assume e lo fa in maniera consistente. Cosa che si tradurrà incirca 800mila euro in più di costi per l’ente. Complessivamente la spesa corrente per il 2022 del Comune sarà pari a euro 71.877.002 euro. I costi aggiuntivi per il personale sono conseguenti alla «copertura dei posti persi negli esercizi precedenti» si legge nella relazione al bilancio, che aggiunge: «Tale spesa peraltro è tendenzialmente destinata a crescere per effetto dei rinnovi contrattuali».

Primo piano
Incidenti stradali

Prato, perde il controllo della moto e si schianta contro un albero: morto a 49 anni