Il Tirreno

il cenone 

«Si può festeggiare, in pochi e nel rispetto delle regole»

A.V.
«Si può festeggiare, in pochi e nel rispetto delle regole»

30 dicembre 2021
2 MINUTI DI LETTURA





massa carrara. «Si possono celebrare le feste ed è anche giusto farlo. Ma, l’importante, è seguire le regole».

Il prefetto Claudio Ventrice la sera dell’ultimo dell’anno la passerà a Massa, super impegnato in tutta l’attività di controllo che riguarda non solo la nostra provincia ma tutta Italia.

Ma, spiega, non sarà da solo. «Io e mia moglie festeggeremo con alcuni amici, pochi – spiega – siamo tutti vaccinati, e quasi tutti con la terza dose. La raccomandazione è proprio questa: si può cenare insieme a patto che non si creino assembramenti e, per sicurezza, si può ricorrere anche al tampone per evitare ogni rischio».

Insomma il prefetto parla chiaro: «Il Capodanno si può festeggiare, ma, mi raccomando, stiamo alle regole. E, mi rivolgo soprattutto ai giovani – continua – in caso di tampone positivo o di contatti con persone positive, bisogna stare a casa e autoisolarsi».

Il rispetto delle regole viene ribadito anche al di fuori del Capodanno e delle feste.

«Ci sono cose molto semplici da fare e che sono davvero fondamentali per evitare la diffusione del virus – continua il prefetto Claudio Ventrice – una di queste è indossare la mascherina, quella chirurgica sempre, anche per strada e, questo è bene sottolinearlo, non solo quando ci si trova nelle zone centrali, nelle piazze più frequentate ad esempio, ma sempre. In questo modo proteggiamo noi stessi e gli altri». «Lo stesso discorso – prosegue – vale anche per la mascherina ffp2 che deve essere indossata sui mezzi di trasporto e in tutti i luoghi indicati anche dalle ultime disposizioni. Insomma le regole ci sono e sono anche molto chiare, lo sforzo che dobbiamo fare, tutti quanti, è di rispettarle».

Infine per quel che riguarda i più giovani il consiglio è soprattutto uno: «Gli assembramenti e i gruppi con troppa gente devono essere evitati. Questo non significa che sia vietato festeggiare, anzi, facciamolo, ma senza dimenticarci che siamo in un periodo particolare con regole precise».

A.V.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Elezioni

Ballottaggi in Toscana, si vota in 18 città: seggi aperti oggi e domani. Le 4 sfide ad alta tensione

di Mario Neri