Il Tirreno

l’incontro a Roma 

Settore cerimonie al collasso, Cna chiede aiuto al ministero

Settore cerimonie al collasso, Cna chiede aiuto al ministero

30 aprile 2021
2 MINUTI DI LETTURA





massa. Cna in pressing sul Ministero dello Sviluppo Economico per far ripartire il settore delle cerimonie e degli eventi che anche nella provincia apuana conta, tra indotto e imprese, migliaia di addetti. L’associazione provinciale è riuscita ad arrivare, anche grazie all’intercessione della onorevole Martina Nardi, direttamente al tavolo del sottosegretario per presentare alcune delle proposte per far ripartire il settore. A Roma, per conto di Cna, insieme al responsabile nazionale di Cna alimentare, Gabriele Rotini, c’era Andrea Borghini, presidente di Cna Agroalimentare apuano: «Quando si parla di settore delle cerimonie – spiega Borghini – spesso si dimentica che è una filiera complessa: dai fornitori ai servizi, al personale alle location. Questo settore che da lavoro a migliaia di persone in provincia, in forma stabile e temporanea, è al collasso. L’incontro ci ha permesso di fare proposte che consideriamo la base per una ripartenza a step nel rispetto dei i protocolli e della situazione dei contagi».

Cna ha proposto l’introduzione all’articolo 4 del decreto di due punti: dal 1 giugno in zona gialla sono consentite le feste conseguenti alle cerimonie civili e religiose nei luoghi al chiuso e all’aperto. La cerimonia è un’attività organizzata, che deve sottostare ai protocolli previsti per il settore. La sicurezza della cerimonia deve essere in capo ad un’impresa che organizza e gestisce l’evento. L’altro punto riguarda le feste private. Dal 1 luglio in zona gialla le feste private, che fanno capo a persone fisiche, non si riferiscono ad alcun protocollo, per cui non possono essere regolamentate: «Come associazione – conclude Borghini – abbiamo fatto tutto quello che era possibile fare per riportare le difficoltà degli artigiani e dei piccoli imprenditori a livello locale, regionale e nazionale. Molto è stato ottenuto ma questo non sarà sufficiente se non rimettiamo in moto un settore che coinvolge una impresa su tre a livello locale». —
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Elezioni: i ballottaggi
Il voto

Ballottaggi in Toscana, a Firenze vince Funaro. Montecatini al centrosinistra, ribaltone a Rosignano. Tutti i sindaci eletti