Il Tirreno

Lucca

Calcio

Lucchese. Coletta rimane e potrebbe giocare di più

Nella foto Ray Lo Faso ad rossonero accanto a Jacopo Coletta classe 1992 che affronta per la sesta stagione il campionato con la maglia della Lucchese
Nella foto Ray Lo Faso ad rossonero accanto a Jacopo Coletta classe 1992 che affronta per la sesta stagione il campionato con la maglia della Lucchese

La notizia, da tempo nell’aria, è stata ufficializzata da Lo Faso

15 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





LUCCA. Dalle colonne de Il Tirreno lo avevamo anticipato da oltre 25 giorni – così come abbiamo anticipato nei giorni scorsi il forte interessamento della società rossonera all’esterno sinistro Edoardo Antoni, classe 1999, lucchese in forza al Tau Calcio – e ieri pomeriggio è arrivata l’ufficializzazione del rinnovo del portiere Jacopo Coletta, 32 anni, romano, che ha firmato sino al 30 giugno 2025 e resterà alla Lucchese per il sesto anno di fila. É il primo rinnovo, forse l'unico, dei giocatori che erano in scadenza. In cinque stagioni, a causa anche di gravi infortuni che ne hanno limitato la presenza in campo, ha collezionato 87 presenze.

Il via libero definitivo è giunto dopo un colloquio avuto nella giornata di lunedì con il presidente Andrea Bulgarella a cui è piaciuto l’atteggiamento positivo e propositivo del numero 1 rossonero che, nelle intenzioni del patron, potrebbe giocare di più rispetto all’anno passato (due presenze in campionato e tutte le gare di Coppa Italia) anche se molto dipenderà dall’arrivo del nuovo giovane portiere (Chiorra tornerà all’Empoli e verrà dirottato altrove). Il presidente ha anche confermato l’addio con Andrea Rizzo Pinna che a costo zero (sic) finirà in un club di alta classifica di serie C o in una squadra di serie B.

Oggi o forse giovedì possibile un incontro in terra lombarda tra il presidente e l’allenatore Giorgio Gorgone che, è bene ribadirlo, al di là delle indicazioni sul nome di questo o quel calciatore non è interessato a ricoprire il doppio-ruolo di direttore sportivo e allenatore. Ma l’ingegner Bulgarella conferma la sua linea. ribadita già dall’amministratore delegato Ray Lo Faso che invece spenderà le sue energie nella logistica e nelle pratiche per l’iscrizione al campionato: «Mi voglio occupare personalmente del mercato al limite con la consulenza esterna di qualche direttore amico». Sulla conferma di Coletta, l’Ad è molto soddisfatto: «Siamo felici di aver raggiunto l'accordo con un giocatore che è un pilastro di questa squadra. Siamo voluti ripartire proprio da lui per dare un segnale di continuità, abbiamo bisogno di giocatori come lui sia in campo che all'interno di uno spogliatoio». Al settimo cielo il portiere rossonero: «Sono molto felice di vestire questa maglia per il sesto anno consecutivo» spiega il veterano che saluta tutti i tifosi e li invita a sostenere come sempre la squadra.
L.T.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
In strada

Autovelox, le nuove regole sulla velocità e i limiti in città