Il Tirreno

Lucca

Calcio serie D

Il Tau non si ferma più. Battuto il Folgav, è finale

Simone Venturi
Simone Venturi

La squadra di Venturi supera in trasferta i maremmani per 3-1. La truppa amaranto ora sfiderà il Grosseto per l’ultimo atto

13 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





BAGNO DI GAVORRANO. Con la mente alla doppia sfida di Coppa Italia contro il Trapani, in programma sabato 25 in Sicilia e mercoledì 29 in Maremma, il Follonica Gavorrano – comunque a testa altissima – esce dai playoff ad opera di un Tau Altopascio in palla e decisamente concreto, che gioca – come del resto aveva fatto per larga parte della stagione regolare – un ottimo calcio e accede alla finale con merito.

Un traguardo eccezionale per la società altopascese, che adesso è una realtà importante non solo a livello di settore giovanile, ma anche in un torneo difficile e pieno di realtà importanti come la Serie D. Ora c’è da scommettere che la truppa di Venturi darà tutto per vincere anche la finalissima col Grosseto che ha battuto il Livorno nell’altra semifinale.

La gara è vivace sin dalle primissime battute, con il Tau Altopascio subito apparso tonico e motivato. La prima puntata offensiva, infatti, porta proprio la firma dei ragazzi di Venturi: siamo al 6’ quando Malva supera la carica di un avversario e scatta in solitaria verso la porta difesa da Filippis, che in uscita è molto abile a chiudere lo specchio della porta all’attaccante lucchese. Il FolGav risponde immediatamente con una bella iniziativa di Grifoni, che imbeccato da Barlettani controlla molto bene e scarica un bel sinistro deviato in corner da un difensore del Tau. All’11 è ancora la formazione di casa a farsi viva in avanti: il sinistro di Macrì da fuori area termina però di poco a lato. I padroni di casa prendono il comando del centrocampo e al 14’ hanno un’altra opportunità con Mencagli, che calcia alto su invito di Botrini. I padroni di casa continuano a macinare gioco e al 23’ vanno ancora vicini al vantaggio con Macrì, che con un bel sinistro impegna il bravo Di Biagio, che mette in calcio d’angolo. La reazione ospite arriva al 27’: Capparella, direttamente su calcio piazzato, mette alto sopra la traversa di Filippis. In chiusura di frazione arriva il vantaggio del Tau, in maniera abbastanza fortunosa. Bruno calcia dal limite dell’area: la conclusione di piatto è forte, ma a ingannare Filippis è una deviazione della difesa biancorossoblù che mette fuori causa il portiere.

Nella ripresa, pronti via e gli altopascesi raddoppiano: il merito stavolta è tutto di Antoni, che recupera una palla vagante in area e scarica una conclusione imprendibile che finisce la sua corsa nell’angolino basso alle spalle di Filippis. La reazione del FolGav non si fa attendere e al 10’ la gara si riapre: su calcio da fermo, Lo Sicco disegna una parabola insidiosa sulla quale si avventa Mencagli che trova la deviazione giusta per accorciare le distanze. Il gol ridà fiato alle ambizioni del Follonica Gavorrano, che le prova tutte per pareggiare.

Passano i minuti, e il Tau mette definitivamente le mani sulla finalissima: Piccini si libera della marcatura su lancio di Lombardo e a tu per tu con Filippis non sbaglia, riportando gli ospiti sul doppio vantaggio. La gara finisce praticamente qua. La stagione però non è finita, né per il FolGav, che può centrare un traguardo storico vincendo la Coppa Italia contro la corazzata Trapani, né per il Tau, che ha l’occasione per rendere davvero favoloso il suo campionato conquistando la finalissima playoff. Comunque vada per entrambe però, la stagione sarà sicuramente ricordata come positiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Le ultime
Pianeta scuola e università

Ferrari, Don Abbondio e colesterolo: cosa c’è nel test di Medicina e quando usciranno i risultati