Il Tirreno

Lucca

Stop ai sogni del Bc Lucca con il ko a Castelfiorentino

di Alessandro Petrini
Fabio Lippi, play-guardia e uno dei punti di forza del Bc Lucca, durante un tentativo di penetrazione nell’area piccola. La sconfitta sul parquet di Castelfiorentino ha praticamente escluso la formazione biancorossa dai primi quattro posti
Fabio Lippi, play-guardia e uno dei punti di forza del Bc Lucca, durante un tentativo di penetrazione nell’area piccola. La sconfitta sul parquet di Castelfiorentino ha praticamente escluso la formazione biancorossa dai primi quattro posti

29 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





LUCCA. Il solito Bc Lucca dai due volti incanta nei primi due quarti andando al riposo con un vantaggio in doppia cifra e poi si spegne progressivamente nella seconda parte di gara di fronte a un Castelfiorentino che per una sera ha giocato da grande dimenticando tutti i problemi di rendimento e di classifica che finora hanno caratterizzato il proprio campionato. Si interrompe quindi al PalaBetti la striscia di quattro vittorie consecutive, e forse pure la rincorsa al quarto posto che significherebbe Play-In Gold e permetterebbe di avere più possibilità nel giocarsi le proprie carte per la promozione in B. Tutto questo proprio nella serata in cui Quarrata ha battuto nettamente San Miniato e un successo avrebbe significato proprio mettere un piede – in coabitazione proprio con Quarrata e San Miniato – tra le prime quattro squadre. Le premesse per una serata complicata però alla vigilia c’erano tutto: Castelfiorentino quest’anno ha avuto tantissimi problemi ma contro le grandi ha sempre giocato le migliori prestazioni riuscendo a battere sia Cecina sia la Virtus Siena. Gli ultimi cali di prestazione visti nella seconda parte delle ultime gare dei lucchesi – Spezia e Pallacanestro Sestri su tutte – suonavano come un sinistro segnale premonitore per quello che sarebbe potuto accadere. Dalla palla a due però si è visto il solito avvio brillante del Bc Lucca di quest’anno. Il 2-13 iniziale si trasforma in 4-15 con la schiacciata di Pierini e i padroni di casa che sembrano essere in assoluto affanno. Castelfiorentino prova a rialzarsi con due triple e un canestro in contropiede per il 14-23 ma Due triple di Del Debbio, oltre ai liberi di Barsanti e Trentin permettono di chiudere 19-30 al termine del primo quarto. Castelfiorentino poi parte meglio risalendo fino al -6 a cinque minuti dall’intervallo ma è ancora Del Debbio, in grande spolvero dall’arco, ad allungare per il 32-41 che diventa 40-50 a metà gara. Al rientro in campo purtroppo si ripete il copione delle ultime uscite con un parziale di 12-1 incassato in meno di tre minuti e il 56-56 a quattordici minuti dalla fine. I padroni di casa mettono la testa avanti e guidano di un’incollatura per tutta l’ultima frazione prima del pari di Simonetti a 51 secondi dalla sirena. Nell’overtime Castelfiorentino parte meglio e con una tripla di Belli va subito sull’85-80. Lucca prova a ricucire, ma Castelfiorentino rimane in controllo e porta a casa due punti.


 

Primo piano
La tragedia

Livorno, schiacciata con lo scooter fra due auto: morta una donna di 51 anni

Le nostre iniziative