Il Tirreno

Lucca

Lutto nella politica

Capannori, addio a Matteucci storico esponente della Sinistra

Capannori, addio a Matteucci storico esponente della Sinistra

È deceduto nella sua abitazione. Il ricordo di Potere al Popolo, Prc e Capannori Popolare

13 maggio 2024
4 MINUTI DI LETTURA





CAPANNORI. Lutto in Lucchesia per la morte di Giuseppe Matteucci, storico esponente della Sinistra e in passato consigliere comunale a Capannori.

Matteucci, classe 1948 originario di Colle di Compito, è deceduto ieri pomeriggio nella sua abitazione per un malore. A trovarlo è stato il figlio Antonio che ha subito chiamato il 118 ma quando i soccorritori sono arrivati per l’anziano, che aveva problemi di salute, non c’era più niente da fare. La notizia del decesso si è prontamente diffusa in tutta la Lucchesia dove Matteucci, oggi pensionato, era persona conosciuta e stimata soprattutto per la sua attività nel mondo della politica locale e nell’ambito della società civile. Iscritto al Pci dal 7 novembre 1968, consigliere comunale dal 1980 al 1985 a Capannori, Matteucci è stato fra i fondatori a Lucca del Movimento per la Rifondazione Comunista. Dal 2010 era stato tesoriere e membro della segreteria del Prc e nel 2014 era stato eletto all’unanimità segretario della Federazione del Prc. Nonostante l’età Matteucci era ancora molto attivo a livello locale: faceva parte del direttivo della Casa del popolo di Verciano, era impegnato nelle attività dell’associazione Italia-Cuba e più in generale nel mondo della cooperazione sociale. Lascia il figlio Antonio e le tante persone che gli volevano bene.

I funerali dell’uomo non sono ancora stati fissati ma si terranno a breve.
 

In una nota "l'assemblea lucchese di Potere al Popolo si unisce al dolore della famiglia e della comunità politica di Giuseppe Matteucci.   Giuseppe ha rappresentato per tutti e tutte noi un compagno da cui imparare e con cui discutere, anche in modo acceso, un punto di riferimento per la nostra crescita politica. Tanti e tante di noi, infatti, lo hanno conosciuto in giovane età e nel corso degli anni lo abbiamo apprezzato per la sua onestà, per il suo spirito di servizio, e per il suo impegno quotidiano per il bene collettivo.  Giuseppe ci mancherà, ma anche per lui continueremo a lottare, con la caparbietà che ha saputo insegnarci".

Capannori Popolare "esprime il proprio dolore e il cordoglio per la morte di Giuseppe Matteucci, compagno storico del Partito Comunista Italiano e poi di Rifondazione Comunista.   L'ultimo atto politico di Giuseppe è stato lo scorso venerdì, quando ha presenziato alla presentazione della lista alle amministrative di Capannori. Un ultimo atto che rappresenta in pieno la forza d'animo di un compagno che mai si è rassegnato a questi tempi difficili della politica nel nostro Paese, ma che guardava con coraggio e speranza alle nuove generazioni per un futuro di giustizia sociale per tutte e tutti. Ci stringiamo alla famiglia, a tutta la comunità di Rifondazione e della Casa del Popolo. Chi ha compagni non muore mai".

La Federazione di Lucca del Partito della Rifondazione Comunista piange il Compagno Giuseppe Matteucci: “ Se n’è andato all’età di 76 anni il Compagno Giuseppe Matteucci. Una perdita incommensurabile per tutta la sinistra lucchese. Iscritto al PCI dagli anni 70 e tra i fondatori del nostro partito, Giuseppe ha saputo mantenere la barra dritta ed una coerenza cristallina. Impegnato nel mondo della cooperazione e del mutualismo collaborò alla fondazione della Società Popolare di Mutuo Soccorso “ Giuseppe Garibaldi”. Ebbe fortissima la passione per Cuba dedicandosi all’associazione che ne promoveva l’amicizia ed il sostegno. Sempre pronto a darsi da fare per tante lotte, negli ultimi anni era diventato un punto di riferimento per un folto gruppo di giovani comunisti che per la prima volta si erano approcciati alla politica. Ti salutiamo con il pugno chiuso caro Beppe, lotteremo anche per te, per conquistare quel mondo senza più sfruttati né sfruttatori per il quale hai lottato tutta la vita!”.

La Società Popolare di Mutuo Soccorso “G. Garibaldi” “piange la scomparsa del compagno Giuseppe Matteucci. Nato nel 1948, si iscriveva giovanissimo al Partito Comunista Italiano, rimanendone iscritto fino allo scioglimento dello stesso. Tuttavia rimaneva fedele alla sua scelta di vita e contribuiva a Lucca
alla nascita del Partito della Rifondazione Comunista di cui sarà per un periodo segretario della Federazione a seguito della morte di
Francesco Giuntoli. Il suo impegno politico, anzi la sua militanza politica, ha attraversato molti decenni: dalla Federbraccianti Federmezzadri della CGIL, al mondo della cooperazione, dal suo legame e passione per Cuba alla Società Popolare di Mutuo Soccorso di cui fu tra i fondatori. Gli ultimi dieci anni della sua vita sono stati dedicati ad un obiettivo, che condiviso con tante compagne e compagni, si era realizzato finalmente nel 2018 con la nascita a Verciano della Casa del Popolo, luogo in cui ha profuso la sua esperienza e la sua passione di comunista. A noi non resta che piangere la morte di un compagno, consapevoli e decisi a continuare un cammino che ha visto Giuseppe protagonista, sempre al fianco di chi lotta per un mondo senza sfruttati e senza sfruttatori”.

Le ultime
La tragedia

Valtellina, chi sono i tre militari del soccorso alpino della Guardia di finanza morti in Val Masino