Il Tirreno

Lucca

L’APPELLO DEL PREFETTO 

«L’atteggiamento responsabile eviterà altri pericolosi contagi»

Luca Tronchetti
«L’atteggiamento responsabile eviterà altri pericolosi contagi»

31 dicembre 2021
2 MINUTI DI LETTURA





LUCCA. I controlli per la notte di San Silvestro saranno intensificati con polizia, carabinieri, guardia di finanza e vigili urbani dei vari comuni impegnati a evitare inutili assembramenti e la detenzione e il commercio di materiale pirotecnico. Ma al di là del piano di vigilanza redatto e sperimentato con successo nelle recenti manifestazioni, il prefetto Francesco Esposito richiama le persone al senso di responsabilità che il difficile momento attuale impone: «Siamo consapevoli delle abitudini di festeggiare l’arrivo del nuovo anno con un brindisi, magari in piazza, ben augurale. Ma in considerazione della curva dei contagi e del nuovo rischio sanitario lancio un appello alla comunità della Lucchesia, che si è sempre mostrata unita e forte nella condivisione di queste regole, affinché mantenga un atteggiamento giudizioso e coscienzioso evitando le insidie degli assembramenti e utilizzando le misure indicate con l’uso anche all’aperto della mascherina».

Il piano di intensificazione dei controlli di Capodanno coinvolgerà un considerevole numero di tutori dell’ordine. La polizia, per esempio, vigilerà in particolare nel centro storico, con l’ausilio dei vigili urbani mentre i carabinieri avranno la responsabilità di coprire le piazze e i luoghi di festa dei comuni limitrofi a Lucca. Controlli e servizi mirati, programmati dalla questura, nei ristoranti o nei locali che resteranno aperti sino a notte fonda per la verifica del Green pass, del distanziamento e del corretto uso della mascherina. Perché il divieto di tenere concerti e manifestazioni pubbliche non mette comunque al riparo dal rischio di assembramenti in spazi aperti, come le principali piazze della città, dove allo scoccare della mezzanotte in genere si ritrovano centinaia e centinaia di persone di tutte le età con la bottiglia di spumante in mano per salutare l’anno che se ne va e accogliere quello che arriva.

Luca Tronchetti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
La stagione in arrivo

Toscana, l'estate del turismo parte col vento in poppa ma pesano i capricci del meteo

di Barbara Antoni