Il Tirreno

Lucca

Scopre che il fratello è stato arrestato andando dai carabinieri a denunciarne l'allontanamento

Una pattuglia dei carabinieri (Foto di repertorio)
Una pattuglia dei carabinieri (Foto di repertorio)

Il giovane è accusato di tentato furto. Per sfuggire all'Arma si era nascoto sotto a un tavolo con una lunga tovaglia sporgente

29 aprile 2021
1 MINUTI DI LETTURA





ALTOPASCIO. Va dai carabinieri per denunciare l'allontanamento del fratello (che non rispondeva al telefono) e scopre che il giovane è stato arrestato. E' accaduto ad Altopascio.

I fatti. Nella mattinata di ieri, 28 aprile,  i carabinieri hanno tratto in arresto per tentato furto in abitazione un cittadino 21enne di origine senegalese. Lo straniero, in Italia senza una fissa dimora, ma munito di regolare documento di soggiorno sul territorio nazionale, approfittando dell’assenza dei proprietari, si era introdotto all’interno di un’abitazione di via del Valico, non molto lontano dalla sede della stazione dell'Arma.

Il sistema d’allarme dell’abitazione, attivatosi a seguito dell’intrusione, è stato rilevato dai carabinieri che hanno sorpreso il senegalese all’interno della casa, dove, nel tentativo di sfuggire ai militari, aveva trovato nascondiglio sotto un tavolo con una lunga tovaglia sporgente.

Tratto in arresto, comparirà questa mattina innanzi al giudice per il processo con rito direttissimo.

Verso le ore 21 di ieri sera, il fratello dell'arrestato, il quale nel pomeriggio aveva ripetutamente provato a telefonare al familiare senza ottenere risposta, preoccupato per l’assenza di notizie del fratello, si era rivolto ai carabinieri per denunciare l’allontanamento del congiunto, scoprendo solo in quella circostanza che il fratello era stato arrestato.

Primo piano
di Matteo Scardigli

Corriere scomparso, ritrovato il cadavere durante il sopralluogo alla villetta ad Arcidosso. I misteri ancora da chiarire