Il Tirreno

Livorno

Calcio dilettanti

Serie D: staff tecnici quasi tutti al completo, ma il Livorno ancora senza mister e ds

di Daniele Marzi
A sinistra l’allenatore Luca Tabbiani a destra il direttore sportivo Egidio Bicchierai
A sinistra l’allenatore Luca Tabbiani a destra il direttore sportivo Egidio Bicchierai

Rispetto agli amaranto le avversarie già in moto fra nuovi arrivi e conferme

31 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. Niente di nuovo al momento in casa amaranto. I nomi sono quelli noti: Indiani o Tabbiani per la panchina e Bicchierai per il ruolo di ds. Ma potrebbero anche esserci sorprese, visti i molti colloqui in corso. In attesa di conoscere le mosse definitive del presidente Joel Esciua sulla costruzione dello staff tecnico per il prossimo campionato, proviamo a vedere a che punto sono le altre squadre del vecchio girone E di Serie D. È ancora prematuro, perché il girone potrebbe anche essere rivoluzionato e il Livorno potrebbe anche esser dirottato in un altro raggruppamento. Ma delle squadre che il Livorno ha affrontato l’anno scorso, tutte o quasi hanno già ufficializzato lo staff tecnico.

Le sole che al momento non hanno fatto chiarezza in questo senso sono Aquila Montevarchi (in lizza Bonura e Nofri Onofri, due ex amaranto) e Sangiovannese (si fanno i nomi di Fraschetti o dell’ex Figline Becattini). Quindi molte società hanno già fissato i primi tasselli per la prossima stagione. Segno evidente che non c’è tempo da perdere. Delle “big”, sia il Grosseto che il Follonica Gavorrano hanno giustamente optato per la continuità, confermando in panchina Roberto Malotti e Marco Masi. Il Tau Altopascio, autore di un ottimo campionato, attende il sì di Simone Venturi, prima scelta per la conferma. Il tecnico ex giovanili del Livorno lascerà la società lucchese solo per un’offerta da un club di prestigio, magari di categoria superiore. Il Seravezza, separatosi da Amoroso, ha affidato la panchina all’ex Prato e Pianese Lucio Brando. Conferme a Poggibonsi, dove resta Calderini per il quinto anno, Figline, dove Tronconi rimane giustamente al suo posto dopo la brillante salvezza ottenuta e Orvietana, con Antonio Rizzolo premiato per aver scongiurato addirittura un playout che pareva certo. Il neopromosso Siena ha confermato già a fine aprile l’esperto e sanguigno Lamberto Magrini mentre l’altra toscana salita dall’Eccellenza, il Tuttocuoio, ha ufficializzato proprio in queste ore la conferma di Aldo Firicano. Dall’Umbria salirà la Fulgens Foligno che ha già fatto sapere di aver confermato il tecnico della promozione, Alessandro Manni.

Cambiano allenatore lo Sporting Trestina, che ha ufficializzato l’ex Montevarchi e Terranuova Traiana, Simone Calori e San Donato Tavarnelle: il neo ds Tommaso Ghinassi (ex amaranto in Eccellenza) ha ingaggiato Vitaliano Bonuccelli, nome importante anche se reduce dalla non brillante esperienza di Grosseto. Novità anche al Ghiviborgo: via Nico Lelli (conteso da alcuni settori giovanili prestigiosi). Al suo posto un altro ex amaranto: Tommaso Bellazzini, già secondo proprio di Lelli. Resta da capire quali altre squadre saliranno dall’Eccellenza dopo gli spareggi nazionali e se ci sarà spazio per qualche retrocessa dalla C. Le due toscane che l’anno scorso erano nel girone D, Prato e la nuova Pistoiese, che rileverà il titolo dell’Aglianese, sono già al lavoro. I lanieri hanno confermato il tecnico Maurizio Ridolfi e affidato il ruolo di ds all’ex portiere dell’Empoli Gianluca Berti. Gli arancioni, che potrebbero prendere Taibi (in pole) o Giovannini come ds, stanno pensando a Tabbiani, Indiani o Gaburro per la panchina.

Questo, pur essendo come detto in alto mare la questione dei gironi, che potrebbero essere anche rivoluzionati, dimostra che tutte le società hanno già le idee chiare sul futuro. Sicuramente le hanno le squadre che lotteranno per il primato e cioè Grosseto, Follonica Gavorrano e Siena. Il Livorno quindi, da questo punto di vista rischia di essere già indietro. Per questo motivo sarebbe opportuno, una volta deciso di non cedere la società, scegliere quanto prima la guida tecnica e il direttore sportivo. Per non ripetere gli errori del passato.

Ecco la situazione delle squadre.

Aquila Montevarchi: Nofri Onofri? Bonura? (nuovo). Figline: Tronconi (confermato). Follonica Gavorrano: Masi (confermato). Fulgens Foligno: Manni (confermato). Ghiviborgo: Bellazzini (nuovo). Grosseto: Malotti (confermato). Livorno: Indiani? Tabbiani? (nuovo). Orvietana: Rizzolo (confermato). Poggibonsi: Calderini (confermato). San Donato Tavarnelle: Bonuccelli (nuovo). Sangiovannese: Fraschetti? Becattini? (nuovo). Siena: Magrini (confermato). Seravezza: Brando (nuovo). Sporting Trestina: Calori (nuovo). Tau Altopascio: Venturi? (confermato). Tuttocuoio: Firicano (confermato).


 

Primo piano
di Matteo Scardigli

Corriere scomparso, ritrovato il cadavere durante il sopralluogo alla villetta ad Arcidosso. I misteri ancora da chiarire