Il Tirreno

Livorno

Basket

Pielle verso il pienone con Caserta. Insidia Rieti ma la Libertas è pronta

Pielle verso il pienone con Caserta. Insidia Rieti ma la Libertas è pronta

Serie B: ecco la situazione delle nostre squadre in vista di domenica

09 febbraio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. Cinque vittorie di fila e tanta voglia di proseguire su questo filone, soprattutto in casa davanti ai propri tifosi.

Per la seconda domenica in fila la Caffè Toscano Pielle Livorno sarà di scena al PalaMacchia e stavolta, dopo la vittoria in rimonta al cardiopalma contro Fiorenzuola, l’avversario di giornata sarà la Juve Caserta, squadra che riporta indietro la mente dei tifosi biancoblù alle sfide dei dorati anni ’80. I bianconeri sono il fanalino di coda, ma sono anche reduci da due successi pesantissimi contro la capolista Herons (di 12 punti con una grande rimonta) e in casa di Omegna, quindi servirà massima attenzione, in particolare in avvio, cercando di evitare approcci superficiali come quello avuto contro i gialloblù emiliani.

La truppa di coach Marco Cardani, che in mattinata ha fatto visita alla sede del title sponsor Caffè Toscano in via dei Soffiatori del Vetro, si è allenata nel quartier generale di Fauglia, così come farà oggi prima della rifinitura al Pala Macchia di domattina. In parallelo prosegue la prevendita con la classica biglietteria presso la Concessionaria Romei, quest’oggi il pomeriggio dalle 16.30 alle 19 e sabato mattina con orario 10-12.30, oltre al circuito online Vivaticket e ai vari punti vendita convenzionati. L’obiettivo è quello di raggiungere i 2500 spettatori visti nell’ultima apparizione casalinga facendo registrare l'ennesimo "pienone" stagionale in via Allende.

Qui Libertas

Mattina libera, ma pomeriggio assai intenso per la Libertas che sta preparando l'insidiosa trasferta di Rieti. Il gruppo si è radunato all'ora di pranzo per lavorare sulla forza. Niente Molten sui polpastrelli, quindi, ma solo pesi e fatica. Il tutto per un'ora buono.

A seguire, dopo 30' di sosta, ha fatto la comparsa il pallone e Andreazza ha torchiato il gruppo per un paio d'ore di schemi e situazioni di gioco simulate. L'aspetto che risalta è la concentrazione feroce con cui Fantoni e compagni lavorano in palestra. Un atteggiamento che dà i frutti la domenica e che i libertassini sperano produca un'altra buona prestazione anche al PalaSojourner. A Rieti, infatti servirà la miglior Libertas per portare a casa i due punti. La squadra laziale non è più quella dell'andata e non solo perché non c'è più l'ex Agostini, ma perché ha acquisito una precisa identità che un girone fa non aveva.

La Akern l'affronterà al gran completo perché per fortuna nessuno - durante questa settimana - ha marcato visita. Ovviamente non mancherà un folto gruppo di Sbandati che si sorbirà nove ore di macchina - tra andata e ritorno - per sostenere la squadra in un passaggio molto delicato del calendario che vedrà i ragazzi di Andreazza scendere in campo tre volte in una settimana.

I successivi due impegni sono in casa (con Gema e Lissone) e non sono per niente facili per cui sarà fondamentale aprire questo miniciclo di ferro nel migliore dei modi. La stagione sta entrando nel vivo e sono assolutamente vietate distrazioni.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Il caso
Il presidente della Regione

Studenti manganellati a Pisa, Giani: “C’era un’indicazione, violenza spropositata. Piantedosi chiarisca”

Le nostre iniziative