Il Tirreno

Livorno

l’iniziativa 

Tre Ponti capitale del windsurf Simone Milianelli dà spettacolo

Alessandro Lazzerini
Tre Ponti capitale del windsurf Simone Milianelli dà spettacolo

Grande successo per la tappa livornese del campionato italiano giovanile Argento per il nostro atleta, brillante quarto posto anche per il fratello Giulio

29 aprile 2021
3 MINUTI DI LETTURA





Alessandro Lazzerini

LIVORNO. Livorno e lo sport vanno sempre di pari passo e rappresentano storicamente un binomio eccezionale. Se in più ci aggiungiamo anche il mare, ecco che il tris è davvero perfetto. Esattamente come è accaduto in questo weekend grazie ai giovani talenti del windsurf nazionale. La prima tappa del Campionato Italiano Giovanile Under 20 Firerace Slalom/Foil si è svolta, infatti, nelle acque davanti alla spiaggia dei Tre Ponti tra le giornate di sabato 24 e domenica 25 aprile ed ha visto i migliori prospetti del panorama azzurro darsi battaglia per conquistare la vittoria.

Un evento di grande rilievo che è stato possibile grazie ad un enorme sforzo organizzativo da parte del gruppo del Centro Surf Tre Ponti, del Comune di Livorno, rappresentato dall’Assessore Andrea Raspanti e del CNI con la presenza del Delegato Provinciale Giovanni Giannone.

Per quanto riguarda gare, le giornate soleggiate, ma poco ventose, che hanno caratterizzato la città in questo fine settimane non ne hanno aiutato la disputa. Tuttavia grazie al foil, un’appendice unita alla tavola che permette letteralmente di alzarsi e “volare” sull’acqua, sono andate in scena due prove della categoria Under 20. Al termine della due giorni il successo di tappa è andato a Nicolò Spanu della Eolo Beach Sports, davanti a Zeno Tarlao della Società Velica di Barcola e Grignano e al livornese Simone Milianelli, tesserato per il Windsurf Livorno esattamente come il fratello e compagno di team Giulio, classificatosi al quarto posto. I due, uno sedicenne e l’altro diciannovenne, entrambi allenati dai tecnici David Gabbriellini e Dario Guarducci, hanno iniziato la nuova stagione con un buon piazzamento, dopo un 2020 che a Giulio aveva regalato l’enorme soddisfazione di laurearsi Campione Italiano proprio nello Slalom.

Invece, non è potuto scendere in acqua il terzo fratello, Pietro, classe 2006, che assieme all’altro labronico Guido Pozzi era iscritto nella Flotta U17, in una gara che non si è disputata per le condizioni meteo non ottimali del weekend.

I due giovani del Centro Surf 3 Ponti potranno sicuramente mostrare tutte le loro qualità nel proseguo del Campionato Nazionale. Un torneo che rappresenta un ottimo trampolino per questi ragazzi in preparazione agli eventi più attesi dell’anno come il mondiale Junior & Youth IFCA e la RRD One Hour Classic, l’equivalente del Campionato Europeo.

Archiviata la prima tappa in terra livornese, il Campionato Italiano Giovanile Under 20 Firerace Slalom/Foil si sposterà a Messina tra due settimane nei giorni 8 e 9 maggio. Successivamente, dopo una pausa di circa un mese, per la terza tappa si tornerà in Toscana, in particolare in provincia di Grosseto, a Talamone, il 12 e 13 giugno. Il quarto appuntamento è fissato per il 3 e 4 luglio in Sardegna, ad Oristano e l’ultima giornata si svolgerà sul Lago di Garda, in località Torbole l’8 e 9 settembre quando verrà assegnato il titolo di Campione Italiano. La speranza, ovviamente, è che al termine del torneo sul gradino più alto del podio possa esserci uno dei portacolori labronici. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Estate

Docce in spiaggia, niente divieto in Toscana: sì all’acqua non potabile, ma solo per quelle in più