Il Tirreno

Livorno

La rassegna

Azzurrini, i Malamente Acustico, Del Vecchio e Brilli "Garibaldissimi": a Livorno gli spettacoli sono in piazza (e gratuiti)

Azzurrini, i Malamente Acustico, Del Vecchio e Brilli "Garibaldissimi": a Livorno gli spettacoli sono in piazza (e gratuiti)

Si comincia martedì 9 luglio: tutti i protagonisti sul palco sotto le stelle

09 luglio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Livorno Garibaldissima, per la terza settimana di programmazione, cala un tris d’assi. La rassegna di spettacoli gratuiti di piazza Garibaldi, prodotta da Fondazione Lem per conto del Comune di Livorno, entra nel vivo e nei suoi giorni di attività settimanali (il palco di accede ogni martedì, mercoledì e giovedì fino al 25 luglio) propone tre show imperdibili.

Si comincia questa sera martedì 9 luglio alle 21.30 con Marco Azzurrini che presenta il suo recital “Dante va alla guerra”. Scritto dallo stesso Azzurrini con Angelo Cacelli, il monologo racconta la vita di Dante Fiorentini di Coltano, soldato nella seconda guerra mondiale, in Grecia, Albania, Francia, poi prigioniero in Scozia. Una guerra fatta di fame, freddo, stenti e pidocchi. Uno spettacolo tragicomico (che ha partecipato a Scenari di Quartiere) che celebra il pacifismo e denuncia l’assurdità di tutte le guerre.

«Nell’anno delle celebrazioni dantesche, per i settecento anni dalla morte del sommo poeta, vogliamo invece raccontare la storia di un altro Dante, non l’Alighieri, ma Dante Fiorentini, vissuto a Coltano in provincia di Pisa. Alcuni anni fa, i figli e i nipoti, che ascoltavano spesso i suoi “racconti di guerra”, narrati a veglia nelle sere d’estate e conosciuti ormai da tutto il suo paese, lo convinsero a scrivere un piccolo diario. Nacque così “Soldato semplice Dante”, un piccolo libro, stampato dalle Edizioni il Campano di Pisa e diffuso nelle librerie locali», racconta Azzurrini.

Domani mercoledì 10 luglio (sempre 21.30) tutta piazza Garibaldi ballerà e canterà con il ritorno di Emiliano Geppetti e Carlo Bosco nella versione “Malamente Acustico”.

Già ospiti di Garibaldissima in tutte le edizioni, il duo (composto dal cantante e dal tastierista dei Gary Baldi Bros) racconterà una storia musicale inedita dal titolo “Un tavolo per due”.

Dopo aver condiviso le esperienze dei Lovely Rita and the Radio Stars, dei Gary Baldi Bros, di “Quanto zucchero (nel caffè)?” (tra varietà e caffè-concerto), di “Sezione G” (tributo a Giorgio Gaber) e della band Lo Zuccherificio, hanno trovato affiatamento con questo duo acustico. Giovedì sera, 21.30, Eleonora Vecchio e Fabrizio Brilli, per la prima volta in piazza Garibaldi, stupiranno il pubblico con la loro potenza sonora ed energia musicale. "Garibaldissima" è nata nel 2021 da un’idea di Adriano Tramonti e il progetto, poi, è stato sviluppato da Claudio Marmugi in veste di regista.

Dopo questa terza settimana il cartellone ne prevede altre due che vedranno sul palco l’omaggio a Lucio Dalla di Valerio Dentone (martedì 16 luglio), il comico di "Zelig" Rino Ceronte e le sue interviste doppie (17 luglio), Michele Crestacci in versione cabaret con “Addio vaìni” (18 luglio). Nell’ultima settimana, la disfida in vernacolo tra città toscane (23 luglio), Claudio Marmugi e Vito Manfrè in “Massischermo” (24 luglio) e il gran finale col gruppo di Chico De Maio ovvero “One way or another” (25 luglio).l
 

Primo piano
Allarme criminalità

Dietro ai roghi di Prato la “guerra delle grucce”: un affare da cento milioni di euro

di Paolo Nencioni