Il Tirreno

Livorno

Fiamme gialle

Livorno, cambio al vertice del reparto aeronavale della finanza: arriva Filippo Bianchi


	Un momento della cerimonia 
Un momento della cerimonia 

Il nuovo comandante subentra al tenente colonnello pilota Nicola Navarra, che resta come capo ufficio comando

06 luglio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. Nella caserma “Santini” di Livorno ha avuto luogo la cerimonia di avvicendamento nella carica di comandante del reparto operativo aeronavale della guardia di finanza di Livorno tra il tenente colonnello pilota Nicola Navarra e il colonnello Filippo Bianchi, subentrante. All’evento, svoltosi alla presenza del comandante regionale toscano delle fiamme gialle, il generale di divisione Giuseppe Magliocco, hanno partecipato il comandante provinciale di Livorno, il colonnello Cesare Antuofermo, i comandanti dei reparti dipendenti e una rappresentanza di militari in servizio alla sede di Livorno.

Nel corso della cerimonia Navarra, che resterà in servizio alla sede del reparto quale capo ufficio comando, ha rivolto espressioni di vivo apprezzamento nei confronti di tutto il personale, durante il suo periodo di comando, per la professionalità e l’impegno dimostrati nell’espletamento delle specifiche attività di servizio, assicurando al nuovo comandante il continuo impegno dimostrato finora.

Bianchi – laureato in giurisprudenza e proveniente dalla scuola perfezionamento per le forze di polizia di Roma al termine della frequenza del corso di alta formazione –  ha maturato esperienze nel comando generale, prioritariamente deputato alle operazioni internazionali di controllo dell’alto mare per il contrasto dei traffici illeciti, nella stazione navale di Livorno e nei gruppi aeronavali di Napoli e Taranto. Dopo aver rivolto un indirizzo di saluto ai presenti, ha assicurato al comandante regionale il massimo impegno nello svolgimento del delicato compito assegnatogli.

Primo piano
Allarme criminalità

Dietro ai roghi di Prato la “guerra delle grucce”: un affare da cento milioni di euro

di Paolo Nencioni