Il Tirreno

Livorno

Tesori

Grotte gialle di Bibbona: qual è la vera storia? Ecco le visite guidate della Pro Loco


	Le grotte gialle
Le grotte gialle

Percorsi tra storia e natura che andranno avanti fino ad agosto, con degustazione di prodotti tipici

06 luglio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





BIBBONA. La vera storia delle Grotte gialle di Bibbona? Ogni venerdì alle 18 l’occasione per scoprire questi misteriosi luoghi, con le visite guidate promosse dalla Pro Loco. Percorsi tra storia e natura che andranno avanti fino ad agosto, con degustazione di prodotti tipici. L’anima del paese ha radici antichissime e numerosi sono i ritrovamenti che testimoniano l’origine etrusca. E il miglior modo per conoscere questo secolare territorio è attraverso un suggestivo percorso grazie a specifiche visite guidate. Che conducono pure alle tombe etrusche immerse nella campagna, che risalgono al IV e V secolo: le Grotte gialle, rocce di calcarenite, un antico fondale marino di circa 1 milione di anni, che presentano una conformazione a “orecchio di coniglio” e con due camere a forma di “V” divise da una falsa colonna che in tempi più recenti sono state rimaneggiate.

Ritrovo alle ore 18 al parcheggio davanti al Tremila in via Pertini. Per la visita alle Grotte gialle è consigliato un abbigliamento sportivo a manica lunga, scarpe chiuse e repellenti anti-zanzare. Per info e prenotazioni contattare il numero 0586. 600699 (www. prolocobibbona).

Primo piano
Ambiente

«No alla nuova funivia»: rivolta contro l’ecomostro sull’Appennino tosco-emiliano. I motivi della protesta

di Cristiano Marcacci
Sport