Il Tirreno

Livorno

Economia

Portuali, il futuro della Compagnia secondo Raugei: «Investiremo sull’energia pulita»

di Stefano Taglione
Il nuovo consiglio di amministrazione della Compagnia portuale
Il nuovo consiglio di amministrazione della Compagnia portuale

Fresca la riconferma a presidente dopo le elezioni di qualche giorno fa: «L’idrogeno fra le nostre priorità, ma anche la parità di genere»

29 giugno 2024
3 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. «Gli obiettivi dei prossimi tre anni sono il consolidamento della cooperativa, dei servizi e del lavoro, puntando allo sviluppo e all’equilibrio di bilancio. Parallelamente vogliamo investire le risorse disponibili sul porto, che è il “core business” della nostra attività e perseguire la parità di genere, portando avanti anche progetti energetici legati all’idrogeno e all’economia verde».

A parlare è Enzo Raugei, appena riconfermato presidente della Compagnia portuale per il prossimo triennio. Nel 2027, al termine del mandato, ne festeggerà 21, essendo stato eletto per la prima volta nel 2006. Il manager sessantanovenne ha vinto al primo turno con oltre il 70% dei consensi, eletto nel consiglio di amministrazione insieme a Marco Dalli, mentre due giorni fa si è svolto il ballottaggio per gli altri due posti, che «ha visto la conferma del consigliere uscente Luca Ghezzani con cento voti, pari al 56,43%, e l’elezione di Luca Cavallini, lavoratore operativo con mansione di preposto, con 96,6 consensi pari al 54,51», spiega una nota della cooperativa.

Rimasti fuori Simone Angella (60 suffragi, il 33,86%) e Alessio Prosperi, 35,8 voti, il 20,2%. «Anche in questa tornata – spiega la Compagnia, che nell’ultimo bilancio ha totalizzato 246.670 euro di utile su un fatturato di 10.667.910 – è stata alta la partecipazione al voto, pari all’85,7%, e soprattutto è stato raggiunto l’obiettivo di avere due giovani consiglieri, di cui uno già con tre anni di esperienza, sui quali avviare il percorso formativo per favorire il ricambio generazionale».

A fine riunione il consiglio si è riunito alla presenza dei sindaci revisori e ha nominato Raugei presidente. «Un ringraziamento va alla commissione elettorale che è stata impegnata in questa settimana, composta da sette lavoratori eletti in assemblea: Valentina Valenti, Erica Belli, Diego Di Franco (il presidente), Michele Falcinelli, Simon Lorenzini, Simon Lubrani e Matteo Petrucci, che ha consentito di svolgere le elezioni nel massimo ordine, applicando le procedure previste dal regolamento. Un ringraziamento anche a tutte le socie e soci che hanno partecipato».

La Compagnia è socia al 50% (il resto è del Gruppo Neri) anche del gigante Cilp, che nel bilancio del 2022 ha registrato profitti per 2.830.000 euro su un giro d’affari di 39.778.679. È fra le imprese più importanti della nostra città. Proprio per perseguire un obiettivo legato all’energia pulita, all’idrogeno in particolare, nei giorni scorsi il presidente dell’Autorità di sistema portuale Luciano Guerrieri si era recato a Bruxelles, in Belgio, per firmare un importante protocollo di intesa con il porto egiziano di Damietta, affacciato sul Mar Mediterraneo, a circa 200 chilometri a nord del Cairo. L’obiettivo è quello di consolidare il ruolo di Livorno e Piombino quali canali privilegiati dei traffici energetici nella regione euro-mediterranea. l


 

Primo piano
Abitare

Salva Casa, dalle mini-case ai soffitti più bassi: tutte le novità del decreto

di Barbara Antoni
Sport