Il Tirreno

Livorno

Sos criminalità

Livorno, inseguito dopo un furto in centro: arrestato dai vigili

Una pattuglia della polizia municipale in centro
Una pattuglia della polizia municipale in centro

La polizia municipale è riuscita a fermarlo per furto, danneggiamento aggravato reiterato, resistenza a pubblico ufficiale e tentate lesioni

10 giugno 2024
1 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. La polizia municipale ha arrestato un ventenne tunisino – Rayen Fezay il suo nome – per furto, danneggiamento aggravato reiterato, resistenza a pubblico ufficiale e tentate lesioni. Nella mattinata del 10 giugno una pattuglia dei vigili urbani, transitando da piazza dei Mille e via de Larderel, «ha notato – spiega il Comune – due cittadini che stavano rincorrendo un uomo che aveva appena messo a segno un furto. Gli agenti si sono messi al suo inseguimento. L’inseguimento, durato diversi minuti, è terminato sugli scali d’Azeglio dove l’uomo è stato finalmente bloccato».

Durante la fuga il giovane ha «danneggiato volontariamente numerosi veicoli e per tentare di sfuggire ha lanciato contro gli agenti, che lo stavano rincorrendo a piedi, numerose pietre e bottiglie di vetro». I poliziotti locali hanno rischiato di essere colpiti e feriti, ma per fortuna non si sono fatti male. Accompagnato al comando è stato quindi arrestato e nei prossimi, nel tribunale penale di via Falcone e Borsellino, si terrà l’udienza di convalida. l

Primo piano
di Matteo Scardigli

Corriere scomparso, ritrovato il cadavere durante il sopralluogo alla villetta ad Arcidosso. I misteri ancora da chiarire