Il Tirreno

Livorno

Piazza Garibaldi

Teatro, attori, comicità, musicisti: a Livorno torna Garibaldissima – Il programma

Teatro, attori, comicità, musicisti: a Livorno torna Garibaldissima – Il programma

Dal 25 giugno al 25 luglio quindici spettacoli a ingresso gratuito per far vivere la piazza

30 maggio 2024
17 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO  Piazza Garibaldi torna ad animarsi con 15 date spalmate su cinque settimane d’estate per la quarta edizione di Garibaldissima, la rassegna di musica, teatro e cabaret di Fondazione Lem per il Comune e la direzione artistica di Claudio Marmugi. 

Alla presentazione Adriano Tramonti, referente organizzazione eventi di Fondazione Lem, Claudio Marmugi, direttore artistico di Garibaldissima e alcuni degli artisti che parteciperanno all’iniziativa.

Afferma Adriano Tramonti: «Garibaldissima è un evento pensato prima di tutto per chi vive in Piazza Garibaldi. È uno strumento di socializzazione e attivazione. Per questo, anche se potremmo aumentarlo, teniamo basso il numero di sedie interno al palco: vogliamo che la gente si porti la seduta da casa, proprio come avveniva un tempo e magari si stava a chiacchiera all’aperto. Al di là di questo, anno dopo anno, abbiamo sempre avuto conferma del gradimento dell’iniziativa mantenendo sempre alto il livello artistico della proposta. Una precisa scelta di quest’anno è stata quella di avere il 95% degli artisti provenienti da fuori Livorno».

«Garibaldissima è un’invenzione di Tramonti», sottolinea Claudio Marmugi, «un’idea che ha preso forma in pieno covid con ben 21 eventi realizzati in piazza Garibaldi: l’edizione più ricca di date. All’inizio eravamo scettici sulla partecipazione di pubblico. Ora, doppo quattro anni e grazie al lavoro che abbiamo svolto, possiamo dire di poter essere tranquilli sul risultato della manifestazione 2024 in termini di partecipazione. La durata degli spettacoli non supererà mai i sessanta minuti canonici per la piazza».

La rassegna mantiene la freschezza di sempre. Una piccola piazza popolare, uno scrigno nel cuore di Livorno come piazza Garibaldi, con le sue storie e la sua Storia, che torna a vivere, a pulsare di luce propria e a riempirsi di spettacolo, in una vera e propria esplosione di note, risate, applausi, colore e folklore con un cartellone di qualità. 

Teatro, attori, comicità, musicisti, tutti in campo in versione light, senza effetti speciali o particolari, solo voce e microfono, sfruttando tutta la magia del palco naturale della piazza e contando sulla vicinanza ristretta col pubblico. Senza trucco e senza inganno.  

Si parte martedì 25 giugno e si va avanti fino a giovedì 25 luglio. Ogni martedì, mercoledì e giovedì alle 21.30, per cinque settimane consecutive, riflettori accesi in piazza con una serie di eventi tutti ad ingresso libero e gratuito in piazza Garibaldi. 

IL PROGRAMMA

Martedì 25 GIUGNO

Cabaret

STEFANO SANTOMAURO in

SANTOMAURO SUBITO!

È un monologo divertentissimo di e con Stefano Santomauro che riesce a mettere in risalto tutto il potenziale comico-surreale del cabarettista livornese noto per i suoi successi nazionali come "LIKE", "HAPPY DAYS" e il nuovissimo GOD SAVE THE SEX. Santomauro è il vincitore dello Zelig Open Mic 2024 del centro Italia. A settembre uscirà il film "The Return" con Ralph Fiennes e Juliette Binoche di cui Santomauro è uno degli interpreti.

Mercoledì 26 GIUGNO

Musica

VALERIA IAQUINTO & RAFFAELLO ZANIERI

Valeria Iaquinto

Dal 2015: Direttrice Artistica di “Cambiamo Musica! Insieme contro la violenza sulle donne” , in collaborazione con il Comune di Pisa, il Teatro Verdi di Pisa, il Comune, l'Università ed il Teatro Duse di Bologna; In programmazione il prossimo 25 novembre, giornata internazionale contro la Violenza sulle donne, presso il Teatro Goldoni Livorno; Direttrice Artistica di “Marenia’s got Talent” sul litorale pisano; Collaboratrice di Eliopoli Summer (Pi); Direttrice artistica di “La musica libera, festa della musica” (Mentana, Roma) ; Assistente di produzione per lo spettacolo “Le difettose” per la regia di Serena Senigallia, assistente personale di Emanuela Grimalda nello spettacolo teatrale “Le difettose” , nella serie TV “Un medico in famiglia” e nel film “Assolo” , per la regia di Laura Morante; Dal 2006: Personal Manager di Marco Martinelli (cantante, conduttore Rai, influencer sezione chimica/scienze); Dal 2005: Assistente personale e collaboratrice di artisti noti tra cui Grazia Di Michele, Marisa Laurito, Mango, Platinette, L’aura, Rossana Casale, Gatto Panceri, Mario Venuti, Antonino, Paola Minaccioni, Garrison, Vladimir Luxuria, Emanuela Grimalda, Paolo Vallesi, Mariella Nava, Michele Zarrillo e molti altri; Dal 2001: Organizzatrice e Direttrice Artistica del Festival della Canzone d’Autore “DisCanto” (Pisa), dell’associazione musicale “Il Pentagramma” di Pisa e delle attività di “Agrifiera” di San Giuliano Terme (PI); Consulente artistico gestionale e musicale per una serie di strutture e brand nazionali: Location, Resort, Catering; Spettacolo, teatro e televisione Dal 2023: General Coordinator "Bailo Bailo Song" , unico progetto ufficiale su Raffaella Carrà, prodotto Valeria Arzenton, con la partecipazione di Sergio Japino, Madrid. Dal 2019: Giudice fin dalla prima edizione di “All Together Now” , programma tv con Michelle Hunziker e J-Ax in prima serata su Canale 5; 2012: partecipazione nel cast di “Un medico in famiglia 8 ” , regia di Elisabetta Marchetti; 2010-2012: partecipazione con il gruppo "Le Pagnottelle" al programma TV “Pasta, Love e Fantasia” di Marisa Laurito, "X-factor" , "Domenica In" , "Serata d'Onore" e molti altri; 2007-2012: Cantante solista in "Show! Tutti insieme abbondantemente" , spettacolo teatrale di e con Marisa Laurito in tour nazionale, per la regia di Manuela Metri con orchestra di Renzo Arbore; 2004: Cantante solista per "Dos Dos" , duo di ballerine cubane e gruppo spalla di Caparezza, Sean Paul ed altri noti artisti; Dal 1995: Vocalist, turnista, cantante solista e corista in programmi TV regionali e nazionali; piano bar in diversi locali toscani, cantante solista e corista in varie band e formazioni di diverso genere musicale. Direttore artistico, Consulente musicale, Project & Event manager, Vocal coach, con esperienza ventennale.

Raffaello Zanieri, artista apparso in vari programmi, tra i quali ricordiamo Unimattina, Momenti di gloria, Beato tra le donne, Stasera mi butto e Buona Domenica. In passato è stato magazziniere, operario a vent’anni in due aziende, a Sesto e Calenzano, poi dal 1993 cominciòp a fare l’animatore e il cantante nei villaggi turistici “imprenditore di sé stesso”.

Di sicuro uno dei tronisti più talentuosi dal punto di vista artistico: come per molti uomini di spettacolo, la carriera di Raffaello Zanieri ha inizio nei villaggi turistici. A fronte di numerose esperienze, nell’agosto 2000 si presenta come sosia vocale di Ligabue nel programma televisivo “Momenti di gloria”. Arriva in finale e viene premiato con un riconoscimento particolare.

Nel settembre 2000 la RAI lo ingaggia per il programma “UNO Mattina”, dova affianza Paola Saluzzi nel ruolo di cantante attore. L’estate 2001 lo vede ospite come cantautore al “Girofestival” di Terni su RAI3. Esce il suo primo CD dal titolo “Raffaello”, contenente il brano “Non vivo più” e il nuovo “Dedicami”, che Raffaello scrive in collaborazione con Luca Moriani. Nel giugno 2001 conduce ben tre dei quattro programmi del gioco a quiz “Call Game”, in onda su LA7.

Nel marzo 2002 è l’inviato in Sardegna per il programma “Coriandoli” su RAI 1. Durante l’estate 2002 presenta le selezioni di “MISS ITALIA” per la Toscana.

Da ottobre a dicembre 2002 appare quotidianamente con le telepromozioni Telecom durante il programma “La Vita In Diretta” su RAI 1. A novembre è finalista del programma su RAI 1 “Si si è proprio lui” condotto da Luisa Corna. In questa trasmissione Raffaello dimostra di essere un bravissimo imitatore, trasformando la propria voce in quella di ben quindici cantanti.

Nel mese di marzo 2003 è uno degli attori della fiction “Carabinieri 2” su CANALE 5, dove interpreta il ruolo del farmacista accando alla bellissima Manuela Arcuri.

Il 17 marzo del 2008 ha partecipato al cast di “Incredibile”, il people show condotto da Veronica Maya Su RAI UNO. Giudice di All Together Now su Canale 5. Autore e regista dello spettacolo teatrale “Mamma ho perso una taglia”. Conduttore radiofonico Radio Blu. Conduttore da 22 anni di “Miss Italia” per la regione Toscana

Giovedì 27 GIUGNO

Recital LAMBERTO GIANNINI in

SEMBRAVA IL BOOM ECONOMICO – STORIA ITALIANA DEL NOVECENTO

Una serie di quadri, dove uno storico cerca di raccontare cose drammatiche in modo comico, chiedendo continuamente se la cosa riesce a far ridere, in modo sempre più convulso fino a perdersi

Si parlerà di vicende storiche reali romanzate, come referendum 2 giugno 1946, piano solo, strategia della tensione, maxiprocesso, Tangentopoli.

Martedì 2 LUGLIO

Musica

Compagnia ARTEMUSICAL presenta

A SPASSO COL MUSICAL!

Le più celebri arie da musical internazionali

La compagnia ARTEMUSICAL si è formata nel 2015. Il segno che li distingue è la passione per il canto e la commedia musicale. La Compagnia è formata da un gruppo di artisti provenienti da diverse esperienze musicali e teatrali. Il loro spettacolo ha come base il musical, in qualsiasi sfaccettatura, da Broadway a Disney passando per il musical italiano ("Notre Dame de Paris" e "Giulietta e Romeo" su tutti). Nel repertorio anche classici della tradizione teatrale italiana come "Rugantino" o "Aggiungi un posto a tavola".

Mercoledì 3 LUGLIO

da ZELIG, cabaret

STEFANO BELLANI SHOW

“Da più di venti anni faccio il comico in giro per l'Italia e qualche volta anche all'estero (prima edizione del Cairo Mediterranean Literary Festival "Literature and Humour"). Ho partecipato a ZELIG OFF e ZELIG ARCIMBOLDI (Canale 5). I miei monologhi e alcuni miei personaggi sono stati protagonisti nella trasmissione radiofonica OTTOVOLANTE (Rai RADIODUE). Ho pubblicato per Sonzogno "Il grande libro dei Ma teee...!? Erotismo coniugale e altri ossimori". Come dottor Menisco faccio il clown-dottore, con "Chez nous... le cirque!", in alcuni reparti pediatrici toscani”, Marco Bellani

Giovedì 4 LUGLIO

Musica

MATTEO FUSARO

ROBE MATTE&SON

Trio acustico con Roberta Cingolani alla voce, Andrea Sonetti alla chitarra, Matteo Fusaro al pianoforte. Pop squisitamente acustico, con un pizzico di contaminazioni suol e jazz.

Roberta Cingolani, cantante e corista professionista, Classe 68’, Insegnante di canto da oltre 30 anni. Ha iniziato la sua carriera musicale nel 1989 con il coro Gospel "Jubelee Shouters". Ha partecipato al progetto “Stellarium” di Renato Zero alla Bussola Domani e al programma “Sembra ieri” condotto da Iva Zanicchi su Rete 4. Ha interpretato diversi musical, tra cui “Voglia matta anni 60”, "Mamma mia", "Moulin Rouge" e "Fosse". È stata la voce solista nel progetto musicale “Yesterday...dimmi chi erano i Beatles” e come corista per Andrea Bocelli a Lajatico nel 2007 (vivere Live in Tuscany dvd sugar records 2008). Nel 1999 la cantante ha inciso Un CD intitolato "Covers" in produzione con la Spazi Sonori di Livorno. Dal 2000 lavora al Forte Village Resort come solista dell’orchestra e corista per personaggi quali Matt Bianco, Annalisa Minetti, Gigi d’Alessio, Grazia di Michele e tanti altri… e collabora nell’intrattenimento degli spettacoli organizzati per importanti società, in tutto il mondo, partecipando nel frattempo, a numerosi seminari di canto.

Ha partecipato alla ricerca scientifica sul metodo pancafit applicato al canto e presentata al convegno internazionale di logopedia e foniatria di Ravenna nel 2019.

Dal 2010 insegna canto moderno ed è organizzatrice degli eventi musicali presso l’hotel San Ranieri a Pisa e cantante al Principe di Piemonte a Viareggio. È attualmente docente metodo Easysing certificata massimo livello.

Andrea Sonetti riceve la sua prima chitarra classica all'età di 8 anni. Amante del genere Rock & Blues ho suonato con molti gruppi labronici. Ha scritto canzoni pop con contaminazioni blues dai 16 ai 40 anni. Ho lasciato il mondo dell'elettrico per passare all'acustico dal 2003, una passione che ancora mi trascina ad esibirsi da solo in stile fingerstyle o in altre formazioni collaborando soprattutto con molti artisti Labronici.

Matteo Fusaro, classe ’73 . Nell' 83 inizia gli studi di pianoforte classico con il Maestro Ornella Filippi. Nell'87 continua la formazione classica presso l'Istituto Musicale R. Del Corona con il pianista concertista Maestro Osvaldo Nocilli. Nell' 88 inizia lo studio del jazz con pianisti della zona. Nel 90 partecipa al seminario di musica d'insieme di jazz presso la Scuola Musicale "La Cinquantina" di Cecina, tenuto nell'estate dal noto pianista Franco D'Andrea. Fra il '90 e il '91 inizia a collaborare con formazioni locali blues - fusion lavorando in vari locali della zona. Frequenta negli anni accademici '93-'94 e 94'-95' il corso di armonia ed arrangiamento jazz tenuto dal pianista Maestro Mauro Grossi al conservatorio musicale "P. Mascagni" di Livorno. Nel '94 intraprende collaborazioni strettamente jazzistiche in varie formazioni. Svolge attivita' concertistiche sia in ambito funk acid-jazz sia in ambito jazzistico, con il gruppo jazz-fusion Coalition con il chitarrista Corrado Rossetti, il bassista Diego Persi Paoli e Carlo Cavallini alla batteria. Inoltre, collabora con le cantanti jazz Giovanna Iannotti e Francesca Celati in duo ed in formazioni standard. Nell'ambito disco ha fatto parte del gruppo Plissdebill, con il chitarrista Marco Baracchino ed il bassista Daniele Nannini, suonando funk e disco '70 in diversi locali della Toscana e del Lazio; nel funk ha suonato con gli Overbeat, con il bassista Diego Persi Paoli ed il batterista Alessandro Brilli. Fonda con il chitarrista Marco del Giudice il progetto Acquaforte, con questo ensemble vince alcuni concorsi presentando brani di sua composizione: "Acqua" per il concorso ASA e "Stufo" inserita in una compilation curata da Vitaminic e prodotta dalla Philips. Acquaforte incide nel 2004 il suo primo CD prodotto dalla Spazi Sonori di Livorno. Ha collaborato nella propedeutica musicale con l'Atelier delle Arti di Livorno. È stato pianista del Joyful Gospel Choir di Livorno, noto coro che ha avuto diversi riconoscimenti anche al di fuori della Toscana, con passaggio televisivo su rai 2 i giorni 1 e 3 gennaio 2006 Nell'estate 2006 crea con il cantante Stefano Broni il RatPack, Triubute to Frank Sinatra, con il contrabbassista Nino Pellegrini, il batterista Raffaele Commone ed il sassofonista Alessandro Riccucci. Nell'autunno 2006 entra a far parte dell'ensemble VOCI SOLE, gruppo di 5 coriste dirette da Claudia Campolongo come spalla di Paolo Ruffini.   Nell'estate 2007, accompagna la cantante americana Joyce E. Yuille, nel concerto di Marina di PIsa del 7 agosto. Dal dicembre 2007 collabora con il giovane cantante Manuel Aspidi, della trasmissione "Amici”. Nell'estate 2008, accompagna la cantante americana Crystal White, nel concerto gospel di Marina di Pisa.

Nel dicembre 2008, nasce il progetto "Mia", tributo a Mia Martini in jazz, presentato al teatro la Goldonetta di Livorno.

Ha collaborato con artisti quali Sabina Manetti, Michela Lombardi, Alberto Bientinesi, Alessandro Brilli, Alessandro Riccucci, Angelo Ferrua, Carlo Cavallini, Chico De Maio, Claudia Campolongo, Claudio Sax Fabiani, Cristina Pantaleone, Ettore Fancelli, Fabrizio Brilli, Fabrizio Desideri, Fabrizio Morganti, Federico Botti, Francesca Celati, Giovanna Iannotti, Isabella Del Principe, Marco Baracchino, Marco Del Giudice, Maurizio Fiaschi, Mario "Umpi" Meucci.

Martedì 9 LUGLIO

Teatro

MARCO AZZURRINI in

DANTE VA ALLA GUERRA

collaborazione artistica Angelo Cacelli

scene Antonio Calandrino

Nell’anno delle celebrazioni dantesche, per i settecento anni dalla morte del sommo poeta,

vogliamo invece raccontare la storia di un altro Dante, non l’Alighieri, ma Dante Fiorentini, vissuto a Coltano in provincia di Pisa. Alcuni anni fa, i figli e i nipoti, che ascoltavano spesso i suoi “racconti di guerra”, narrati a veglia nelle sere d’estate e conosciuti ormai da tutto il suo paese, lo convinsero a scrivere un piccolo diario, a mettere nero su bianco la sua narrazione orale.

Nacque così “Soldato semplice Dante”, un piccolo libro, stampato dalle Edizioni il Campano di Pisa e diffuso nelle librerie locali.

Dante partecipò a tutte le varie fasi della Seconda guerra mondiale, prima alla guerra di Grecia, partendo per l’Albania all’inizio del ’40, poi, dopo il risolutivo intervento tedesco, trasferendosi prima in Friuli e poi in Francia, dove furono mandati un manipolo di soldati italiani, per giustificare l’entrata in guerra dell’Italia. Infine, fece parte dell’esercito italiano impegnato nelle fasi finali della cosiddetta “guerra d’Africa”, dove, fatto prigioniero dagli inglesi, fu trasferito in un campo di prigionia in Scozia, nella città di Inverness, vicina al famoso lago di Lochness, quello del mostro.

Qui rimase, insieme ai suoi compagni, possiamo dire quasi dimenticati dalla storia, fino alla primavera del ’46, quando il capo del governo italiano Ferruccio Parri, a guerra ormai stra- finita, li reclamò per contribuire, disse lui, alla “ricostruzione nazionale”.

Nella sua guerra il nostro Dante, non incontrò né un morto, né un ferito, (solo un morto per un incidente balistico, causato dal malfunzionamento di un otturatore), incontrò la fame, a volte la sete e i pidocchi. Ebbe invece ben presenti le contraddizioni umane, l’assurdità di quella guerra, come di tutte le guerre, il legame fraterno coi suoi compagni, una stima che lo accompagnò sempre, aldilà del grado che ebbe. Lo spettacolo nasce dal suddetto libro e da lunghe chiacchierate-interviste con Dante, fatte alcuni anni fa, nella sua casa di Coltano e nel suo orto. Non c’è l’Alighieri, ma non manca però la poesia, perché insieme ad Angelo Cacelli, siamo appunto partiti dalla passione di Dante Fiorentini per il canto del maggio, l’ottava rima, il Guerrin meschino, l’Ariosto ed infine il sommo poeta Dante Alighieri.

Vedete che poi alla fine l’Alighieri centra sempre…

Marco Azzurrini

Mercoledì 10 LUGLIO

Musica

CARLO BOSCO/EMILIANO GEPPETTI

MALAMENTE ACUSTICO

I Malamente acustico (con influenze pop) sono Emiliano Geppetti e Carlo Bosco, due amici/musicisti che negli anni hanno suonato insieme in vari gruppi musicali e collaborato in diversi spettacoli teatrali.

Dopo aver condiviso le esperienze dei Lovely Rita and the Radio Stars, dei Gary Baldi Bros, di “Quanto zucchero (nel caffè)?” (tra varietà e caffè-concerto), di “Sezione G” (tributo a Giorgio Gaber) e della band Lo Zuccherificio, hanno trovato un vero e proprio affiatamento con questo duo acustico, in grado di passare dalla musica da ascolto alla dance più scatenata in un pugno di note.

Giovedì 11 LUGLIO

Musica

ELEONORA VECCHIO & FABRIZIO BRILLI

Eleonora Vecchio, cantante poliedrica dalla voce black, insegnante di canto e vocal coach, attiva da ormai più di 20 anni nel panorama musicale italiano ed europeo. Ha rappresentato l’Italia all’estero dal 2016 al 2018, portando alla vittoria il proprio paese nei festival internazionali più grandi d'Europa.

Fabrizio Brilli, chitarrista raffinato e dagli arrangiamenti ricercati, insegnante di chitarra moderna, armonia e musica d'insieme, arrangiatore e produttore di artisti emergenti e non. Ha suonato sia live che in studio con: Ottavo Padiglione, Bobo Rondelli, Mauro Sabbione (Maria Bazar), Mauro Pagani (PFM), Stefano Bollani, James Thompson (Zucchero, Paolo Conte).Nella dimensione duo acustico e con arrangiamenti personali, riescono a portare gli ascoltatori in un lungo viaggio tra musica internazionale ed italiana passando per alcune delle canzoni più conosciute che hanno lasciato un ricordo indelebile dentro ognuno di noi.

Martedì 16 LUGLIO

Musica

ALEX MASTROMARINO, VALERIO DENTONE & LAVINIA GOLFARINI in

DALLA PIAZZA A 12000 LUNE

Un viaggio nella persona di Lucio Dalla attraversando la sua discografia e le interviste e i libri scritti sull’uomo che sta dietro il genio. Un uomo che ci somiglia molto più di quanto si possa pensare. Due ore suonate dal vivo da Valerio Dentone (Chitarra e Voce) Lavinia Golfarini (Violoncello) Alex Mastromarino (Voce e Narrazione)

Mercoledì 17 LUGLIO

ZELIG, cabaret

RINO CERONTE “CABARET”

Rino Ceronte, Maddalena Ferroni, Bohemian Cherry “cabaret e burlesque”

Giovedì 18 LUGLIO

Cabaret

MICHELE CRESTACCI

ADDIO VAINI

Attore, comico, autore - Michele Crestacci da anni lavora in coppia con Alessandro Brucioni. Insieme hanno realizzato una serie di spettacoli sui grandi livornesi (Modigliani, Mascagni, Caproni, Picchi).

Comico cabarettista molto apprezzato, Michele ha anche partecipato ai film di Virzì "La pazza gioia" e "La prima cosa bella".  Il suo spettacolo comico a Garibaldissima farà ridere e riflettere, come da sempre la sua comicità sapida e originalissima.

Martedì 23 LUGLIO

Vernacolo

Compagnia La Combriccola (Livorno), Il Crocchio dei Goliardi Spensierati (Pisa), Compagnia Invicta (Lucca) in

LIVORNO-PISA-LUCCA tre città un vernacolo “la disfida”

La Disfida comica tra "vernacoli" e dialetti toscani è un appuntamento da non perdere, una guerra a colpi di stornelli, rime, aneddoti, racconti e sfottò. L'anno scorso fu l'epico scontro tra Livorno e Pisa a tenere banco, quest'anno è stata coinvolta anche Lucca, per un ménage à trois della lingua comica toscana che farà tremare più di un campanile.

Mercoledì 24 LUGLIO

Teatro

MASSISCHERMO 

di Riccardo Lorenzetti

con Claudio Marmugi 

adattamento e regia di Claudio Marmugi

aiuto regista: Vito Manfrè

Cosa succede alla Rotonda di Livorno quando ad organizzare la "Festa dell'Unità" tocca al vecchio partigiano Libero Taddei? 

Come gestirà la situazione il giovane dirigente della sezione Ardenza del Pd, il rampante 38enne ex boyscout Jacopo Raugi, quando scopre che il vecchio Taddei non intende mettere il Maxischermo per vedere le partite del Mondiale 2006?

Nove personaggi toscani interpretati contemporaneamente da un unico attore (il comico Claudio Marmugi), per raccontare in chiave umoristica la crisi storica dei valori della sinistra – dai partigiani al “renzismo” – attraverso la metafora umoristica di una ipotetica (ma nemmeno tanto) Festa dell’Unità di Livorno del 2006, che viene allestita in contemporanea coi mondiali di calcio e con la scelta, deliberata, di un dirigente del PD, di non mettere il “maxischermo per vedere le partite” – mentre la Diocesi, lì accanto, alla sua sagra, lo piazza di proposito, al fine di “convertire” al calcio “tutti i comunisti”. 

Un po’ “Don Camillo” un po’ “Zitti e mosca”, nel monologo (frutto di un’elaborazione di un delizioso racconto di Riccardo Lorenzetti, dal libro “L’anno che si vide il Mondiale al Maxischermo”), si parla di quotidianità e di Storia con la “S” maiuscola, il tutto, trattato con leggerezza e tagliente ironia – tocchi che non mancheranno di far sorridere e riflettere il pubblico su quello che eravamo e che, poi, siamo diventati. Un massi schermo che riflette la nostra vita, la nostra storia.  

Giovedì 25 LUGLIO

Musica

ACUSTICAMENTE

ONE WAY OR ANOTHER - Davide Viola contrabbasso, Chico De Maio/percussioni, Umpi Meucci/ chitarre e voce

Tre musicisti di grande esperienza, ed un repertorio piacevole da ascoltare in versione acustica oppure elettrica, che spazia dai Talking Heads ai Clash, da Lou Reed a David Bowie, dai Blondie ai

Cure, e molto altro.

Primo piano
Elezioni

Ballottaggi in Toscana, si vota in 18 città: seggi aperti oggi e domani. Le 4 sfide ad alta tensione

di Mario Neri