Il Tirreno

Livorno

Livorno e gli ex bimbi di San Marco Pontino 40 anni dopo

La rimpatriata
Livorno e gli ex bimbi di San Marco Pontino 40 anni dopo

Inviate le vostre foto a cronacalivorno@iltirreno.it

12 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO Amici dai tempi dell’asilo. Cresciuti insieme nel quartiere San Marco Pontino. Trenta ex bimbi livornesi che si ritrovano dopo circa 40 anni grazie ai social. Una rimpatriata di emozioni, aneddoti, storie del passato e racconti della vita che scorre, per ognuno.

E sono proprio loro a raccontare come si sono ritrovati.

«Tutto è cominciato un po’ per caso: due amici, Pierluigi Micheli e Daniele Frangini si incontrano e propongono di fare una chat cercando tramite passaparola più amici d’infanzia possibili. Nasce così un bel gruppo che man mano aumenta sempre di più».

Dalle chiacchiere si passa ad un aperitivo e così via fino ad arrivare a decidere di organizzare la serata. Una serata attesissima da tutti. Per rivedersi.

Così nasce questa iniziativa che coinvolge circa 30 persone che ad oggi sono tutte alla soglia dei 60 anni.

Ieri bambini e bambine dell’asilo e oggi uomini e donne. La serata è cominciata con il ritrovo in piazza XI Maggio (San Marco), d’innanzi alle scuole Micheli (nella foto a sinistra) dove la maggior parte ha frequentato le elementari, per fare una foto, procedendo poi con una cena che è stata caratterizzata da baci abbracci e qualche lacrima. Poi tutti a cena (foto a destra).

Sono inevitabilmente emersi anche tanti vecchi ricordi e personaggi curiosi che caratterizzavano il quartiere San Marco/Pontino degli anni 70. Un mix esplosivo che rendeva la serata molto esilarante piacevole e emozionante. Tra i ricordi più simpatici e goliardici i soprannomi dell’epoca: Triglia, Pozzo, Pastega, Ciccia nera, ghiacciolo, Caribù, Toppino.

Le ultime
Cibo e pericoli

Cereali ritirati dai supermercati italiani: si rischia di soffocare

Cinema in Toscana