Il Tirreno

Livorno

Città e servizi

Livorno, parco e campi sportivi di via Paoli: c’è il bando per la gestione

Livorno, parco e campi sportivi di via Paoli: c’è il bando per la gestione

Ecco nel dettaglio le condizioni poste dal Comune e quando fare domanda

03 aprile 2024
3 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO   Bando per la gestione del parco e dei campi sportivi di via Paoli.

Le domande devono pervenire entro le 12 di lunedì 3 giugno:  è pubblicato nella sezione Gare – Avvisi del sito del Comune e riguarda il parchino di via Paoli (parco pubblico “Micali”) e delle strutture che vi sono comprese (campo di calcetto, campo da tennis, pista di pattinaggio, area giochi attrezzata per bambini, palazzina).

IL BANDO

Il bando è rivolto ad associazioni e società sportive senza scopo di lucro, che si impegnino a riqualificare e ammodernare il parco e l’area sportiva, con un utilizzo che favorisca l’aggregazione sociale e giovanile, ai sensi dell’art. 5 del D. Lgs. 38/2021.
Il soggetto affidatario provvederà, tra le altre cose, alla sorveglianza del parco e dell’area giochi adeguandosi agli orari di apertura degli altri parchi pubblici comunali, garantendo l’inclusione di bambini, diversamente abili e anziani, e l’uso gratuito dei campi sportivi per almeno due ore al giorno.

Il gestore potrà sfruttare economicamente (in regime di volontariato e senza fini di lucro) gli impianti sportivi e organizzare eventuali attività complementari (per es. utilizzo da parte di terzi, sponsorizzazioni, gestione di spazi pubblicitari e servizi di supporto), compatibilmente con le finalità sportive e sociali.
DURATA DELLA CONCESSIONE

La durata della concessione, per la quale non è previsto il versamento di alcun corrispettivo al Comune, potrà variare tra un minimo di 5 e un massimo di 9 anni, in ragione del valore degli interventi di riqualificazione che saranno proposti e dei tempi previsti per la loro realizzazione.

Il plico contenente la domanda di partecipazione, insieme a tutta la documentazione richiesta dal bando, dovrà pervenire all’ufficio Protocollo del Comune di Livorno entro le 12 di lunedì 3 giugno, tramite consegna a mano, corriere o raccomandata.
Per informazioni dettagliate sulle modalità di presentazione delle proposte e sulle relazioni e gli elaborati da allegare, sui requisiti, sulle caratteristiche degli impianti e sulle modalità di svolgimento dell’affidamento, su come effettuare il sopralluogo alle strutture, consultare l’Avviso completo e gli altri allegati al bando.

Un’apposita commissione esaminerà le proposte pervenute, tenendo anche conto della professionalità dei soggetti interessati e della loro capacità di valorizzare le potenzialità dell’impianto sportivo a favore della collettività.

LE STRUTTURE DEL PARCO

Queste, in dettaglio, le principali strutture del parco: campo di calcetto delle dimensioni di metri 36x16 in erba sintetica recintato con rete e pali in ferro, campo da tennis metri 34x16 in cemento regolarmente recintato con rete e pali in ferro, pista di pattinaggio metri 9x19 in cemento rosso dotata di balaustra in ferro lungo tutta la pista, attualmente non utilizzata in quanto ammalorata. Completano il parco l’impianto di illuminazione, piante di alto fusto, le panchine di arredo, il parco giochi per bambini dotato di pavimentazione anticaduta, una palazzina in muratura a uso servizi a un solo piano, con porte interne in legno e infissi con inferriate.

Principali investimenti obbligatori a carico del concessionario: rifacimento con sostituzione del manto del campo di calcetto e del campo da tennis, rigenerazione delle recinzioni dei campi da gioco e delle superfici perimetrali in muratura dell’impianto, riqualificazione dei locali all’interno della palazzina, ammodernamento e adeguamento ai più aggiornati protocolli di sicurezza igienico-sanitaria e di impiantistica per spogliatoi, locali, tribune, ecc.

Primo piano
L’addio

Morte di Mattia Giani, chiesa gremita per l'ultimo saluto al calciatore. La fidanzata: «Sarai sempre la metà del mio cuore»