Il Tirreno

Livorno

Ex cinema Aurora

DonArti Livorno, la cultura del dono diventa festival

DonArti Livorno, la cultura del dono diventa festival

Torna la seconda edizione dell’iniziativa indirizzata ai giovani: ecco tutti i protagonisti

03 aprile 2024
5 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO ''DonArti Livorno 2''. Torna il 6 Aprile all'ex cinema Aurora il festival, alla sua seconda edizione. E  torna per dare spazio alle opere di quanti hanno sentito l'esigenza di veicolare un messaggio aperto al concetto di “dono” a 360gradi che resterà nel tempo e continuerà a far riflettere e/o a sensibilizzare attraverso i gadget e la diffusione nei circuiti social e sociali delle associazioni coinvolte.

L’IMPORTANZA DI DONARE

Infatti, Avis comunale Livorno per questa seconda edizione ha allargato le braccia alle altre Avis territoriali: Avis Rosignano, Cecina, Piombino e le sezioni di Avis intercomunale di Collesalvetti, Crespina, Lorenzana, Fauglia ed Orciano Pisano, ma anche ad altre associazioni del dono come Aido (associazione italiana donatori di organi), Admo ( associazione donatori midollo osseo) ed il patrocinio del Comune di Livorno – Il progetto è stato finanziato da Regione Toscana e Ministero del lavoro.

«Si tratta di un progetto – dicono gli organizzatori –   che nasce dalla volontà di
contribuire alla consapevolezza della donazione del sangue, che a sua volta necessita di una rete sinergica e collaborativa di enti, professionisti e persone che si muovono per lo più a titolo volontario. Per sensibilizzare e sottolineare l'importanza di una cultura del dono a tutto tondo, ma in particolare tra i giovani: cittadini ereditari e donatori ideali in tutti i casi, Avis Comunale Livorno da qualche anno ha dato vita ad una serie di iniziative, tra queste la realizzazione del brano e del video testimonial della campagna 2021 “Non è mai abbastanza”. Il successo del brano e del video, proiettato negli schermi delle principali metropolitane d'Italia, ha portato all'ideazione da parte degli stessi autori Lorenzo Iuracà e Mikol Zanni e del Polo Artistico Vinile: della prima edizione di DonArti Livorno, accolto favorevolmente da Avis Comunale Livorno che ne ha permesso la realizzazione ed ha continuato a credere nel progetto».
 

IL FESTIVAL DEL 6 APRILE


Dopo una proroga di circa due settimane; le iscrizione si sono ufficialmente chiuse il 15 marzo scorso. I referenti delle tre discipline del Polo Artistico Vinile ( contenitore della testata giornalistica tematica La Redazione Online e dell'etichetta discografica iPERi Recording Label che promuoverà l'album con le canzoni dedicate alla donazione), insieme ad Avis Comunale Livorno e le altre Onlus, hanno selezionato le opere relative alle tre discipline: fotografia, poesia breve e canzone, scegliendo le più pertinenti e significative.
Queste, insieme ad ospiti e momenti di riflessione, costituiranno la scaletta della seconda edizione del festival. Per avvicinare i giovani ad alcune tematiche è importante ideare iniziative capaci di partecipare all'educazione sociale, anche attraverso una “cultura trasversale” del dono, della solidarietà e dell'empatia. Occorre praticare l'umanità qui ed ora ed ogni giorno, ecco perché è un progetto che si sviluppa in tre fasi diluite nel tempo: contest, festival ed album.
Le iscrizioni si erano aperte diversi mesi fa sul sito www.donartilivorno.it dove è presente il regolamento e che a giorni verrà aggiornato con i nuovi esiti. Proprio per dare il tempo di pensare, ideare, creare e realizzare poesie, fotografie e canzoni che trattano un argomento difficile da rappresentare, come la donazione di sangue, organi, midollo osseo.
Chiunque sia stato selezionato è parte del progetto, tuttavia un solo brano musicale sarà testimonial della campagna di sensibilizzazione e si saprà  chi è durante il festival che si terrà il 6 aprile.

Sabato 6 aprile sarà l'occasione per vivere un evento motivante, incoraggiante, con temi sensibili all'insegna della condivisione e dell'umanità.
I brani selezionati costituiranno invece l'album “DonArti Livorno 2” e il messaggio
continuerà a circolare – esattamente come il primo album con 8 canzoni dedicate alla donazione del sangue “Donarti Livorno 1” .
Responsabile della parte esecutiva e della direzione artistica è il Polo Artistico Vinile, il quale ha pensato ad un evento inclusivo in grado di coniugare tematiche che sentono il bisogno di una maggiore attenzione e conoscenza: all'arte. In particolare alla musica e alla canzone che ha un enorme potere comunicativo e dalla cui realizzazione del brano testimonial è partito tutto.
In coerenza ha scelto ulteriori due forme di espressione artistica: fotografia e poesia breve; che le associazioni coinvolte potranno usare per sensibilizzare e ricordare il loro operato. «Siamo giunti al festival, seguirà l'Album. (Donarti Livorno2) – dicono gli organizzatori – Come per la precedente edizione, una band accompagnerà i cantanti che si esibiranno dal vivo, tra questi, selezionato da una giuria di qualità verrà individuato il brano testimonial della nuova campagna; tutti i brani che si esibiscono al festival saranno nella compilation “DonArti Livorno 2” e parteciperanno alla sensibilizzazione e alla diffusione della cultura del dono».

Durante la serata di spettacolo e riflessione, Gabriele Puccetti (cantautoredoppiatore- artista eclettico) leggerà le poesie selezionate, mentre le fotografie verranno proiettate. Nella band i promotori di DonArti Livorno.

Lorenzo Iuracà per l'occasione sarà alla batteria, Mikol Zanni ai cori insieme a Valentina Caturelli. La conduzione della seconda edizione del festival è affidata ai Phrones, mentre al pianoforte ci sarà Alex Bimbi, alle chitarre Nicola Barontini e Giovanni Giustiniano e al basso Simone Velotto.

Tra le opere
selezionate in questa seconda edizione, anche canzoni e poesie di artisti non vedenti che confermano l'importanza di mettere in atto progetti come DonArti.
Il logo è stato realizzato dal vignettista Andrea Pazzaglia in arte Gentaku Pazy.
ARTISTI E OPERE SELEZIONATE

Claudio Caroti “Donare Libertà” - fotografia
Eleonora Signorini “Il dono della vita” - fotografia
Elisa Heusch “Magia di Note all'alba”-fotografia
Gesuela Bomboi “Nutrimento”-fotografia
Marco Grassi “Il dono del canto”-fotografia
Piero Pitigliano “la donazione del polline” - fotografia
Serafino Fasulo “Condivisione” fotografia
Alessandro Giordani “La fccia nascosta” (poesia breve)
Ayachi Karima “Consapevolezza”(poesia breve)
Carla Gazzineo “Dona” (poesia breve)
Getano Granieri “Io non sono niente” (poesia breve)
Giuliana Bizzi “Il dono” (poesia breve)
Isabella Soverino “Sguardi d'amore” (poesia breve)
Michela Castello “Al sole” (poesia breve )
Andrea Iuracà “Donarti” (canzone)

Primo piano
Le celebrazioni

25 Aprile, piazza della Signoria gremita: Stefano Massini legge il monologo di Scurati – Video