Il Tirreno

Livorno

Turismo

Wc, bagnini, docce e noleggio sup: ecco l’estate in spiaggia ai 3 Ponti

di Francesca Suggi
Wc, bagnini, docce e noleggio sup: ecco l’estate in spiaggia ai 3 Ponti

Livorno, il Centro Surf e il rimessaggio per riporre sdraio e ombrelloni portati da casa Garufo: «Ripristineremo il bagno gratuito». Gabbriellini: «Bene che resti libera»

01 aprile 2024
4 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. Servizio igienico, possibilità di riporre le proprie cose nel rimessaggio dell’associazione sportiva Centro Surf Livorno diventandone soci, possibilità di una doccia a gettoni nei pressi del centro nautico oppure di quelle libere (due) sempre in spiaggia, più a nord. E ancora ai Tre Ponti la possibilità che va avanti da 20 anni a questa parte di noleggiare sup, windsurf, wing foil, surf, canoe. E la novità delle due postazioni di salvamento (2 bagnini) volute dal Comune a partire dai weekend di maggio e poi durante tutta la stagione balneare, fino a settembre. E ci saranno passerelle per disabili fino al mare.

Prende forma (sulla carta) anche per questa stagione estiva la spiaggia libera dei 3 Ponti. Quella cittadina per eccellenza. I mucchi di alghe presenti saranno rimossi, come ogni anno, prima dell’avvio della stagione per dare modo ai bagnanti di usufruire di un arenile dignitoso. E speriamo che il lavoro sia fatto prima di giugno.

Niente bando

La spiaggia sarà mantenuta libera: nessun noleggio di lettini, né di ombrelloni. E non ci saranno bandi, quest’anno, per la gestione di una parte dell’arenile. Come ha sempre detto l’assessora al Demanio Viola Ferroni questa stagione balneare 2024 è differente perché vedrà là vicino i maxi lavori alle arcate da parte del Genio Civile.

Quella trasformazione che vedrà i 3 Ponti diventare, per ragioni di sicurezza, un ponte a campata unico alla foce del rio Ardenza. Che sostituirà quello attuale a 5 campate, con interventi complessi e impattanti. Quindi in questa situazione di incertezza niente bando per l’affidamento di parte della spiaggia, possibilità che dal 2021 ad oggi il Comune ha sempre provato a dare ma i bandi sono andati deserti.

I lavori di demolizione

E seda una parte si comprende l’urgenza dei lavori per ragioni di sicurezza, dall’altra sono tanti i livornesi che si chiedono se l’intervento impatterà sulla spiaggia. E quindi sull’estate di tanti. A questo proposito è stato nei giorni scorsi proprio il sindaco, durante un’assemblea del Consiglio di zona 5, a chiarire la questione. «Per l’abbattimento del vecchio ponte invece - ha detto in quell’occasione - continuano a confermarmi (e si riferisce al Genio Civile) che per giugno si comincerà, che non ci vorranno molti giorni, che saranno messe immediatamente sotto delle panne di contenimento anti inquinamento, permettendo tra l’altro ai livornesi abituali frequentatori della spiaggia di andare al mare lì dove sono sempre andati».

Il Centro Surf e i servizi

Punto di riferimento per la spiaggia, da 20 anni a questa parte, è la società sportiva Centro Surf Tre Ponti che ha sede nella struttura comunale là sotto. Fu devastata dalle ultime mareggiate autunnali e invernali e ancora ne porta i segni, anche se il lavoro dei volontari del Centro insieme a quello del Comune è stato importante per far tornare a funzionare il centro e i suoi servizi. Compreso il wc pubblico che d’estate serve anche i bagnanti grazie alla collaborazione del Centro con l’amministrazione. «Il fiore all’occhiello di questa spiaggia cittadina – dice il presidente David Gabbriellini – è il fatto che sia libera e cosi sarà mantenuta: sarà confermata la corsia di lancio per gli sport acquatici».

Gabbriellini si impegna a garantire anche per quest’anno il servizio igienico all’interno della struttura, libero, a disposizione dei bagnanti.

Lui insieme a Dario Guarducci altro pilastro della realtà sportiva da settimane sono bombardati dalle richieste dei frequentatori rispetto alla spiaggia e all’ estate. «Daremo anche quest’anno la possibilità di riporre ombrelloni e sedie privati nel nostro rimessaggio: oltre all’attrezzatura sportiva è un servizio che offriamo ai nostri soci».

Della serie, chi vuole portarsi da casa ombrellone e seggioline da spiaggia può farlo. E poi a fine giornata di mare le ripone nel rimessaggio diventando socio del centro. Tante sono le realtà che collaborano con la società, da quelle del sociale a quelle sportive per fare attività varie insieme di pulizia della spiaggia, di surf e attività al salmastro per disabili. «Ci teniamo a ringraziare le associazione come Radical Factory, Sons of The Ocean, Strabilianti e altre con cui collaboriamo». Chiude l’assessore Rocco Garufo: «Verificheremo a breve lo stato del bagno: l’amministrazione si impegna a ripristinare l’uso del servizio igienico così importante per i bagnanti, reperendo le risorse necessarie».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
Il processo

Chiesti 3 anni 6 mesi per Lucarelli, Apolloni e tre amici: l’accusa di violenza sessuale

Sportello legale