Il Tirreno

Livorno

Trasporto pubblico

A Livorno coi taxi navetta più corse alla Cigna. E arriva la linea Collinaia - centro

A Livorno coi taxi navetta più corse alla Cigna. E arriva la linea Collinaia - centro<br type="_moz" />

Dal primo febbraio viaggi più frequenti per la stazione e fermate in zona Sorgenti: l’assessora Cepparello: «Per salire serve il biglietto o l’abbonamento dell’autobus»

27 gennaio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Livorno La scritta “Navetta” che sarà installata alle paline del bus è tricolore: violetto, arancione e verde. «Sono i colori del Piano urbano della mobilità sostenibile», dice l’assessora alla Mobilità. Giovanna Cepparello mostra la tabella degli orari mentre spiega in cosa consiste il nuovo servizio di taxi navetta in partenza alla Cigna. O meglio, in cosa consiste il potenziamento di quello che già esiste. Perché se è vero che dalla Cigna i bus non passano perché «la domanda è troppo scarsa», è anche vero che «i pullman sono sostituiti da taxi che hanno lo stesso costo dei pullman. E a partire dal primo febbraio questo servizio sarà potenziato». Come? «Attraverso una maggior frequenza delle corse, che proseguiranno fino alle 19 e che prevedono anche passaggi dalle Sorgenti». Ci sarà, inoltre, un taxi navetta che collegherà Collinaia al centro città. Ma andiamo con ordine.

Le richieste dei residenti

Nel 2017 l’allora sindaco Filippo Nogarin inaugurò il sottopasso della Cigna, con conseguente chiusura dei due passaggi a livello di via delle Sorgenti e via Provinciale Pisana. Da allora, segnalano i residenti del quartiere, «il sottopasso ci ha isolati. Non esiste una linea bus che copra questa zona e che la colleghi con il resto della città». Gli autobus da lì non passano perché si tratta di una zona a domanda debole. Detto in soldoni: il numero di passeggeri è talmente basso che prevedere il passaggio di una linea urbana dalla Cigna sarebbe una rimessa dal punto di vista economico. Esiste, tuttavia, un servizio di taxi navetta che collega il quartiere alla Stazione e che, fino a ora, termina alle 18,30. «Troppo presto – hanno detto i residenti – e poi non passa dalle Sorgenti».

Navetta alla Cigna

«Dal primo febbraio il servizio sarà potenziato – spiega Cepparello –. Abbiamo inserito otto corse in più e posticipato (alle 19 o giù di lì, ndr) l’ultimo viaggio. La navetta, inoltre, passerà dalle Sorgenti». Sul taxi ci sarà la dicitura “linea 7” e le fermate saranno «più visibili con l’indicazione di tutti gli orari e la scritta colorata “La Navetta”». Qui ci sono le fermate: piazza Dante, via dell’Artigianato (3), centro servizi Picchianti, via degli Scalpellini, Provinciale Pisana, Russo (2), Gozzano, Magri, via delle Sorgenti (2), Donnini (2), Orosi. Il taxi navetta è un servizio gestito dal Consorzio Taxi Livorno che impiega auto da sette posti. Per usufruirne basta acquistare un biglietto dell’autobus o fare un abbonamento al bus.

Taxi a Collinaia

E dal primo febbraio arriva il servizio di taxi navetta anche a Collinaia. Il quartiere – spiega Cepparello «è servito dal trasporto pubblico, ma attualmente non è molto comodo perché (per arrivare in centro, ndr) è necessario andare all’Ardenza, scendere e prendere un altro bus. Allora, per andare incontro alle esigenze dei cittadini che ci avevano chiesto una soluzione, abbiamo introdotto una navetta che va in centro e poi ritorna a Collinaia». Due corse. Andata tra le 9 e le 9,23 e ritorno tra le 11,30 e le 11,52. Di seguito le fermate. Corsa d’andata: via Curiel (2 fermate), via Garzelli (2), via di Popogna (3), piazza Attias, piazza Cavour, largo Duomo, via Cogorano. Ritorno: Cogorano, Duomo, Cavour, via Magenta, corso Amedeo, piazza Attias, Popogna (3), Garzelli, Curiel (3).

La durata

Il servizio proseguirà fino a giugno, quando entreranno in vigore gli orari estivi in attesa «che la Provincia pubblichi un bando per l’organizzazione del trasporto pubblico nelle zone a domanda debole». A quel punto potrebbero essere previsti mezzi diversi dal taxi, ma questa è un’altra storia. «Per il momento – dice Luca Salvetti – la navetta è una soluzione che risponde alle esigenze dei cittadini».l

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
La storia

«Aiuto, sto per partorire in casa»: la paura e il lieto fine grazie alla corsa dei volontari di Livorno

di Stefano Taglione
Le nostre iniziative