Il Tirreno

Livorno

Sos furti

Ruba in una casa della Rosa: ecco chi è la persona arrestata

Alcuni degli oggetti sequestrati
Alcuni degli oggetti sequestrati

Il venticinquenne fermato dagli agenti delle volanti è stato trasferito in carcere. I due complici, alla vista della polizia, sono scappati

30 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. Tre uomini vestiti di nero, a tarda sera, in un cortile condominiale di via Machiavelli, alla Rosa. E un abitante derubato di braccialetti, orecchini e un orologio da polso. Le volanti della polizia di Stato, poco dopo le 18,30 di mercoledì scorso, hanno arrestato per furto in abitazione il venticinquenne albanese Florian Burka, in compagnia di altre due persone che però sono riuscite a darsi alla fuga.

L’arresto, disposto dal pubblico ministero di turno Pietro Peruzzi, ieri mattina è stato convalidato con la custodia cautelare in carcere in attesa del processo dalla giudice Rosa Raffaelli. «Gli agenti dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico – ricostruisce la questura – hanno fermato le proprie auto a distanza da quell’edificio, in modo da potersi avvicinare a piedi senza essere notati dagli eventuali malviventi ancora sul posto. Una volta giunti nell’area condominiali hanno sorpreso due uomini nascosti nell’ombra, che accortisi della loro presenza sono scappati. Un terzo, però, è stato raggiunto e, a seguito della perquisizione, arrestato poiché trovato con addosso un grosso cacciavite a taglio e la refurtiva, fra cui braccialetti, orecchini e un orologio da polso di proprietà di un condomino che ha riconosciuto gli oggetti sottratti».

La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario e «il ladro (difeso dall’avvocato Gianclaudio Pazzaglia ndr) è stato arrestato – spiegano da via Fiume – per furto in abitazione».

Primo piano
Politica e diritti

Pisa, Non Una di Meno copre i manifesti antiabortisti

di Libero Red Dolce
Le nostre iniziative