Il Tirreno

Livorno

Il voto

Elezioni comunali a Livorno, Enrico Bianchi è il più votato della maggioranza: «Merito dei miei pazienti»


	Enrico Bianchi
Enrico Bianchi

Il dottore in pensione: «Li visito ancora in ambulatorio, faccio volontariato, mi vogliono bene»

10 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. «Sono contentissimo per questo risultato. I miei pazienti, evidentemente, mi vogliono bene: tutte le mattine, anche se sono in pensione, vado in ambulatorio per curarli. Lo faccio gratis, è volontariato. Forse mi hanno ripagato così…».

A parlare è Enrico Bianchi, 74 anni, consigliere comunale uscente (e con diversi mandati alle spalle) riconfermato a furor di popolo recordman delle preferenze della maggioranza. Candidato con il Partito democratico, infatti, ha raccolto 485 suffragi a poche sezioni dal termine dello scrutinio, risultando il più scelto davanti al collega di partito Pietro Caruso, che del consiglio comunale fino a pochi giorni fa è stato il presidente. A livello assoluto, davanti a lui, c’è solo Marcella Amadio, dirigente di Fratelli d’Italia ed eletta fra i banchi dell’opposizione proprio con la forza capitanata dalla premier Giorgia Meloni.

«Non vedo l’ora di iniziare questo nuovo percorso da consigliere comunale – prosegue Bianchi – e resto a disposizione del Partito democratico. Ho chiaramente molta esperienza a livello sanitario e se il sindaco mi dovesse chiedere di dare una mano in questo campo, ne sarei ben lieto. L’assessore? No, nel caso potrei ricoprire il ruolo di consigliere delegato, ma non devo essere io a dirlo. Sono esperto anche di ippica. Ma voglio essere chiaro: la mansione eventuale deve consentirmi, anche in futuro, di passare in ambulatorio dai miei pazienti. Vogliono morire con la borsa in mano».

Primo piano
di Matteo Scardigli

Corriere scomparso, ritrovato il cadavere durante il sopralluogo alla villetta ad Arcidosso. I misteri ancora da chiarire