Il Tirreno

Livorno

Il voto

Elezioni comunali a Collesalvetti, si va verso il ballottaggio: Paoli sfida Fredianelli


	A sinistra Sara Paoli, a destra Carlo Fredianelli, al momento prima e secondo
A sinistra Sara Paoli, a destra Carlo Fredianelli, al momento prima e secondo

Il candidato del centrodestra ha lottato punto a punto contro Relli e Marcis. Prima la candidata del centrosinistra, l’unica a superate i duemila consensi

10 giugno 2024
1 MINUTI DI LETTURA





COLLESALVETTI. Sarà ballottaggio a Collesalvetti per eleggere il nuovo sindaco. Il primo turno non basta: Sara Paoli – 36 anni, di Vicarello, e attuale assessora comunale al bilancio – si ferma al 27,08% con la coalizione capeggiata dal Partito democratico e con all’interno le liste “Per una donna sindaco” e “Riformisti per il futuro, + Europa, Italia Viva, Liberaldemocratici europei e Partito socialista italiano”. A sfidarla sarà il medico di famiglia Carlo Fredianelli, spinto da Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e “Buonsenso in Comune”, con il 22,01% dei consensi.

Lotta punto a punto con l’ex comandante della stazione dei carabinieri di Collesalvetti, Francesco Relli, che con “Collesalvetti civica”, “Progetto civico 2024” e “Insieme per Stagno e Guasticce” raggiunge il 21,61% dei suffragi, 1.741 contro i 1.773 di Fredianelli (Paoli, invece, è a quota 2.181). Battaglia serrata fino all’ultimo scheda anche con la compagine guidata dal consigliere di minoranza uscente Emanuele Marcis, con “Cittadini in Comune”, che si è fermato poco sotto, al 21,01%, pur essendo stato a lungo davanti a Relli e subendo, solo nell’ultima fase dello spoglio, il sorpasso definitivo. Quinto Quinto Alberto Benedetti, con Sinistra di Collesalvetti, Rifondazione comunista, Partito comunista italiana e Sinistra anticapitalista, con l’8,29%.

Primo piano
L’analisi

Astensionismo in Toscana, da Berlinguer a Vannacci perché alle Europee si vota sempre meno

di Libero Red Dolce e Federica Scintu