Il Tirreno

Livorno

Sos furti

Svaligiata la casa dell’esponente politico di Livorno Vito Borrelli


	Un agente delle volanti alla Scopaia (foto d'archivio)
Un agente delle volanti alla Scopaia (foto d'archivio)

Il racconto affranto dell’ex dirigente di Casalp dopo il raid nell’appartamento della Scopaia: «Incredibile vedere tutte le tue cose sparse ovunque»

28 marzo 2024
1 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. Hanno approfittato di quattro giorni di assenza «di cui nessuno sapeva» per entrare, mettere tutto a soqquadro e rubargli una giacca di pelle e due gemelli d’oro dal valore complessivo di un migliaio di euro. Furto in via Norvegia, alla Scopaia, a casa dell’esponente politico di “Orizzonte Comune” ed ex dirigente di Casalp Vito Borrelli: «In verità l’abitazione è di mia figlia – premette – ma siccome lei vive altrove, qui ora spesso ci sto io. Sento l’intimità violata, è orribile vedere cassetti e armadi aperti, con le tue cose sparse dappertutto: il danno, per fortuna, è limitato perché io in casa non tengo niente di prezioso».

I suoi vicini di casa, nella serata di lunedì 25 marzo, aveva sentito alcuni rumori sospetti, senza tuttavia notare niente di anomalo. L’indomani, martedì 26, il portone è stato trovato forzato. Poi, nel tardo pomeriggio di giovedì 28, la scoperta di Borrelli una volta tornata dalla breve vacanza fuori Livorno: «Ho chiamato la polizia – conclude l’esponente politico – e gli agenti sono venuti subito, verificando anche l’eventuale presenza di impronte digitale che però, purtroppo, non sarebbero state lasciate». 

Primo piano
L’addio

Morte di Mattia Giani, chiesa gremita per l'ultimo saluto al calciatore. La fidanzata: «Sarai sempre la metà del mio cuore»