Il Tirreno

Il caso

Demiral e il saluto dei “Lupi Grigi”: l’Uefa apre un’inchiesta


	Demiral mentre esulta
Demiral mentre esulta

La Germania ha convocato l’ambasciatore turco a Berlino per il gesto del calciatore durante Turchia-Austria negli ottavi di finale

05 luglio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





La Germania ha convocato l’ambasciatore turco a Berlino Ahmet Basar Sen per il gesto compiuto dal calciatore turco Demiral mentre festeggiava un gol durante la partita della nazionale turca contro l’Austria agli Europei di calcio Uefa. Lo ha riferito il ministero degli Esteri tedesco.

Il gesto

Martedì 2 luglio il calciatore ha festeggiato uno dei suoi due gol contro l’Austria nella partita degli ottavi di finale del campionato, vinta dalla Turchia (2-1), con un presunto gesto ultranazionalista, noto anche come “saluto dei lupi grigi”, una formazione della destra turca. È considerato un gesto di orgoglio nazionale in Turchia, ma viene utilizzato attivamente dai sostenitori del movimento di estrema destra. Il gesto è vietato in Austria e Francia. Braccia in aria, indice e mignolo alzati per formare due corna. Un’immagine che ricorda il muso di un lupo.

Il ministero

«Come ospiti di Uefa Euro 2024, vogliamo che lo sport sia una forza di collegamento. L’ambasciatore turco è stato convocato al Ministero degli Esteri», ha detto il Ministero. L’ambasciatore tedesco ad Ankara, peraltro, era già stato convocato mercoledì. Il governo turco accusa la Germania di "xenofobia". L’Uefa ha dichiarato di aver avviato un’indagine su Demiral per il gesto. La squadra turca affronterà la squadra olandese nei quarti di finale. La partita si svolgerà domani a Berlino.

Primo piano
L’evento

Andrea Bocelli, Lajatico diventa mondiale: le star, il super palcoscenico e il film