Il Tirreno

Grosseto

Piccoli fenomeni azzurri crescono. La coppa under 11 è per Follonica

Piccoli fenomeni azzurri crescono. La coppa under 11 è per Follonica<br type="_moz" />

Hockey giovanili. Bel successo per i ragazzini di Polverini a Camaiore

28 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





FOLLONICA. L’Under 11 del Follonica Hockey ha vinto la coppa Fisr 2024 battendo in finale il Seregno per 3-1 nel concentramento di Camaiore. Con questo successo prosegue la striscia di stagioni consecutive con almeno un titolo nella bacheca giovanile della società azzurra che ora attende le finali nazionali di under 13 e under 19 in programma nei prossimi weekend. I ragazzini di Franco Polverini, alla loro prima partecipazione a una finale nazionale, non sono riusciti a entrare nella lotta per la vittoria del campionato italiano alla quale hanno preso parte le prime tre classificate dei due gironi finali: nel difficilissimo raggruppamento degli azzurri sono stati Camaiore (poi campione d’Italia), Valdagno e Roller Bassano, tutte vincitrici contro il Follonica, ad accedere alla lotta per il titolo mentre gli azzurri e il Trissino hanno sfidato Seregno e Amatori Pesaro, in arrivo dall’altro girone, per la coppa Fisr, quella che fino a qualche anno fa era la coppa Italia. Nella semifinale contro il Pesaro il Follonica ha avuto la meglio per 10-4 (3 Nerozzi e Azzempamber, 2 Righini, 1 Cardinali e Barracani), in finale ha battuto 3-1 il Seregno con due reti di Barracani e una di Azzempamber.

La rosa degli azzurrini: Mirco Biagini, Federico Azzempamber, Alessandro Barracani, Pietro Galoppi, Emma Esposito, Francesco Cardinali, Francesco Parri, Lorenzo D'Agostino, Samuele Nerozzi, Valerio Rosadini, Matias Righini.

CP GROSSETO

Alle finali nazionali di Camaiore era arrivato anche il Grosseto, terzo nel girone A grazie ai successi contro Seregno (4-2) e Pesaro (17-5). Il Circolo Pattinatori archivia le finali nazionali U11 a Camaiore con un prestigioso sesto posto, al termine di un’avventura piena di soddisfazioni per i bambini guidati in panchina da Fabio Bellan. I biancorossi, dopo essersi guadagnati i quartie, sono stati superati 10 - 3 dal Valdagno (battuto poi nella finalissima dal Camaiore, campione d’Italia), ma nella finale 5°-6° posto contro il Sandrigo (campione del Veneto e vinciore dello scontro diretto nelle eliminatorie per 7-2) hanno dimostrato tutto il loro valore, perdendo solo ai rigori.

La rosa del Circolo Pattinatori: Leonardo Buonriposi; Giulio Bucciacchio, Diego Croci, Andrea Mantovani, Alessandro Marinoni, Pietro Spinosa, Tommaso Spinosa.

Primo piano
Il caso

Livorno, evade dal carcere delle Sughere: chi è e come è riuscito a scappare

di Stefano Taglione