Il Tirreno

Grosseto

Il lutto

Grosseto, addio all’avvocato Umberto Gulina: una carriera lunga 60 anni


	L'avvocato Umberto Gulina
L'avvocato Umberto Gulina

Il legale, in pensione da tempo, si è spento all’età di 91 anni

28 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





GROSSETO. È morto a Grosseto l’avvocato Umberto Gulina, notissimo e stimatissimo avvocato del foro do Grosseto. Nato a Rosignano Marittimo il 23 aprile 1932, aveva 91 anni. Lascia la moglie Paola e i tre figli Francesco, Giovanni e Michele, i primi due avvocati del foro grossetano, mentre il terzo è docente in Francia.

Umberto Gulina era figlio di un carabiniere di origine siciliana; sua madre lavorava alle Poste. Compiuti gli studi liceali e poi universitari in maniera brillante, Gulina si era avviato alla carriera professionale forense nel 1956, diventando nel tempo uno degli avvocati di punta, uno dei “maestri” del foro grossetano. Negli anni anche i primi due figli si erano avviati sulle sue stesse orme, laureandosi in giurisprudenza ed entrando nel solido studio paterno, in via Senese.

Francesco e Giovanni Gulina sono diventati avvocati rispettivamente nel 1997 e nel 1999 e si sono associati al padre nel 2001, proseguendo e rafforzando l’attività dello studio che perciò – a partire da quell’anno - si è avviato a una “seconda generazione”. Gulina è stato uno stimato avvocato di diritto civile, penale e amministrativo; esperto di diritto urbanistico, ha seguito per decenni i più importanti Comuni della provincia di Grosseto.

Impegnato anche in politica, ha seguito a lungo e da vicino la vita amministrativa della città. Per molti anni è stato consigliere comunale nelle file della Democrazia cristiana, nonché segretario sempre della Dc. È stato presidente del Consiglio dell’ordine degli avvocati, carica che ha svolto con il suo consueto stile, fatto di impegno, garbo e serietà; caratteristiche umane e professionali che, nel corso dei decenni, gli hanno procurato la stima e la considerazione unanime dei colleghi avvocati. Nel 2008-9 è stato presidente del Rotary club Grosseto.

La notizia della sua morte è rapidamente corsa a Grosseto, provocando dolore nei tanti colleghi che con lui hanno condiviso il percorso professionale. Gulina era a riposo da qualche anno. Risale al 2016 l’anno in cui il legale, che aveva ormai 84 anni, dopo ben sessant’anni di esercizio professionale dei quali gli ultimi 15 condivisi con figli, ha richiesto la cancellazione dall’albo degli avvocati, ponendo fine a un percorso fruttuoso e importante che gli ha procurato la stima dell’intera città. La sua vita è proseguita quindi “a riposo”, tra gli affetti familiari. Il 15 dicembre 2022, quindi esattamente un anno fa, l’avvocato festeggiava i 60 anni di matrimonio con la moglie Paola.

Primo piano
Bolkestein

Concessioni balneari, la Toscana “brucia” Roma: c’è l’indennizzo per chi perde l’asta. Chi esulta e chi è perplesso

di Mario Neri