grosseto
cronaca

Muore la “paladina” Patrizia Perillo, sue le battaglie contro la Tirrenica

Orbetello, la presidente di Colli e Laguna si è spenta a 65 anni


22 giugno 2022 Ivana Agostini


ORBETELLO. Il senso della giustizia era nel suo dna. Cristallina, ligia al dovere. L’avvocata Patrizia Perillo, 65 anni, si è spenta ieri mattina all’ospedale Misericordia di Grosseto. Ha dedicato la sua vita alla legge e alle battaglie contro l’autostrada. Era presidente dell’associazione Colli e Laguna.

«Era una grande professionista – dice di lei una collega – una donna che non aveva paura di schierarsi, di prendere posizione. Non ha mai rinunciato alle sue idee che ha sempre difeso e portato avanti. Una donna organizzata, lungimirante, che sapeva guardare avanti – aggiunge l’amica collega – Ha sempre mantenuto il rispetto dei ruoli, non è mai arrivata a compromessi. Il compromesso non faceva parte del suo stile di vita». Perillo aveva molti interessi: la politica, il giardinaggio, la campagna. «Spesso con lei parlavamo di politica – aggiunge l’amica – Patrizia era molto interessata al bene pubblico. Una volta le hanno fatto anche la corte per farla candidare ma poi ha deciso di restare libera, di non politicizzarsi pur avendo idee chiare».

Perillo amava dedicarsi al suo giardino e coccolare il suo gatto. Una donna impegnata nel suo lavoro che però sapeva anche ritagliarsi momenti da dedicare a se stessa e alle persone a cui voleva bene. «Era una donna a cui piacevano le scampagnate – continua la collega – sapeva che il lavoro non era tutto nella vita e si prendeva dei momenti che le servivano a staccare dagli impegni professionali». A Orbetello, quando c’era il tribunale, aveva ricoperto anche il ruolo di vice procuratrice.

Perillo ha poi combattuto per anni contro la realizzazione dell’autostrada Tirrenica. Una lotta che l’ha vista molto impegnata non solo come avvocata ma anche come presidente dell’associazione Colli e Laguna che ha sempre avuto un ruolo di primo piano nella lotta contro la realizzazione dell’autostrada Tirrenica. Perillo era diventata presidente di Colli e Laguna nel 2010.

«Per anni – scrive il direttivo dell’associazione – si è messa a servizio dell’associazione distinguendosi per onestà intellettuale, dedizione, professionalità, capacità di collaborazione, grande umanità e amore autentico per tutto il nostro territorio, accettando di ricoprire anche la carica di presidente, in un momento storico cruciale e delicato. È riuscita nell’intento per la sua saggezza, stimolandoci nei momenti di scoraggiamento e frenandoci nelle intempestive fughe in avanti. Siamo profondamente addolorati per la perdita di una persona di così grande valore». Nelle sue battaglie contro la Tirrenica ha incontrato moltissime persone: Marco Sabatini, ex vice presidente della Provincia di Grosseto, è uno di questi. «Porterò con me sempre un ricordo importante e positivo dell’avvocata Perillo – commenta Sabatini – perché è stata protagonista di una stagione importante che ha visto mobilitare molti cittadini del territorio di Orbetello rispetto a una vicenda come quella della realizzazione dell’autostrada Tirrenica. Ricordo i tanti incontri su questo tema, le manifestazioni, l’intelligenza e l’equilibrio di una donna che sapeva rappresentare una comunità variegata ma con un interesse comune, quello della tutela del territorio e dell’ambiente. La sua memoria dovrà essere a lungo coltivata perché è stata importante per la comunità orbetellana». I funerali stamani, alle 10, nella chiesa di Albinia.

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.