Il Tirreno

Grosseto

un aiuto in più 

Presto alla sede Avis si potranno prenotare vaccinazioni e tamponi

31 dicembre 2021
2 MINUTI DI LETTURA





grosseto. Prenotare una vaccinazione o un tampone anti-Covid, scaricare e stampare il Green pass, attivare la propria tessera sanitaria, accedere al fascicolo sanitario elettronico e creare le credenziali Spid – l’identità digitale – imparando anche a usare il sistema.

Saranno questi i servizi principali che dal prossimo anno 21 sedi Avis della Toscana, grazie al progetto “Botteghe della Salute” di Anci, erogheranno gratuitamente non soltanto ai propri soci donatori, ma a tutti i cittadini.

Il progetto che partirà entro i primi mesi del 2022 e impiegherà i ragazzi e le ragazze del servizio civile.

Nella nostra provincia il servizio sarà erogato a Grosseto.

Il progetto si chiama “Avis per Anci – Botteghe della Salute in Toscana” e nasce per espandere la cultura del dono come valore aggiunto della donazione del sangue, e per rendere un servizio di sanità digitale, indispensabile alle collettività in questo periodo di pandemia. Un percorso di prossimità per sensibilizzare sui diritti della salute, attraverso l’impegno attivo dei volontari di Avis e dei giovani in servizio civile. «Attraverso il progetto Botteghe della Salute – dice Simone Gheri, direttore di Anci Toscana – Anci Toscana avvia un’importante collaborazione con Avis Toscana nel segno dei diritti per la salute connessi alle nuove tecnologie, dell’abbattimento del digitale divide, della partecipazione dei giovani a servizio delle persone più fragili. Una collaborazione che ha il valore aggiunto di rafforzare le reti di servizio nei territori attraverso l’integrazione fra presidi della pubblica amministrazione locale e del terzo settore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Il brutto gesto

Vandalizzate quattro sculture di Giò Pomodoro in mostra a Pietrasanta