Il Tirreno

Grosseto

capalbio 

Lanzillo, l’uomo scelto da Salvini, non trova candidati

Ivana Agostini
Lanzillo, l’uomo scelto da Salvini, non trova candidati

Giallo sulla lista del centrodestra: mancherebbero dei nomi Alcuni fedelissimi avrebbero scelto altri percorsi

30 agosto 2021
3 MINUTI DI LETTURA





Ivana Agostini

capalbio. Si è ritirato. No farà la lista. A Capalbio impazza il giallo sulla lista di Valerio Lanzillo.

Nel primo pomeriggio di ieri nella Piccola Atene si era diffusa la voce che il candidato di centrodestra, investito non più di un mese fa dal leader della Lega, Matteo Salvini, nella sua ultima visita a Orbetello, non avrebbe corso alle prossime elezioni amministrative di ottobre.

Se Lanzillo sarà in grado di completare la squadra, a Capalbio le liste dovrebbero essere tre, anche se ad oggi il condizionale è d’obbligo.

Oltre a Lanzillo sono in corsa anche Alessio Teodoli, che presenterà il suo gruppo proprio stasera, e Gianfranco Chelini. Le liste di entrambi sono certe.

Quanto a Lanzillo, gli umori cambiano a giorni alterni: un giorno la lista sembra sicura, l’altro no. Ma cambiano anche nel giro di poche ore-

Dopo la notizia, circolata ieri pomeriggio, che si era ritirato dalla corsa, a distanza di pochi minuti sono arrivate voci del tutto opposte. La lista sarebbe fatta al 95 per cento. Ma nessuno conferma. Sembra invece che alcuni fedelissimi abbiano scelto altre liste oppure abbiano optato per non candidarsi affatto.

Così, a meno di una settimana dalla scadenza della presentazione ufficiale dei nominativi dei candidati (vanno presentate entro sabato alle 12) Lanzillo non avrebbe ancora i nomi di tutti i suoi candidati consiglieri.

Non è una cosa di poco conto se si considera che è il candidato scelto dal partito, la Lega, appunto, che alle ultime elezioni politiche aveva a Capalbio circa il 40 per cento dei voti.

Che l’appeal della Lega, a Capalbio, non sia più così forte? Eppure la candidatura di Lanzillo è appoggiata anche da Fratelli d’Italia e Forza Italia. Neanche loro riescono a sbloccare la situazione?

Va detto che mentre la Lega ha scelto subito Lanzillo come candidato – l’investitura di Salvini è stata piena e il leader del Carroccio aveva promesso a Lanzillo anche una visita a Capalbio per esprimergli tutto il suo sostegno – l’accordo sul suo nome, sopratutto con Forza Italia, si è concretizzato solo in un secondo tempo.

Rimane da capire se, a dispetto della Lega, che non ha mai nutrito dubbi su Lanzillo, i dubbi non li abbia avuti lo stesso candidato.

Il diretto interessato, contattato da Tirreno, non smentisce e non conferma le sue difficoltà, ma non rilascia dichiarazioni.

Di certo entro pochi giorni dovrà trovare chi lo affiancherà in questa avventura per poter presentare la sua lista ed essere sicuro di correre alle prossime amministrative.

Una nota, infine, che mette meglio a fuoco il rapporto tra Lanzillo e la Lega. Lanzillo è attualmente consigliere di minoranza. Alle precedenti elezioni aveva corso come civico. E quando il suo nome era stato accostato alla Lega, lui si era dissociato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime
Cibo e pericoli

Cereali ritirati dai supermercati italiani: si rischia di soffocare

Cinema in Toscana