Il Tirreno

Grosseto

monte argentario  

Tra argentarini e orbetellani scoppia la guerra degli ormeggi

Andrea Capitani
Tra argentarini e orbetellani scoppia la guerra degli ormeggi

A Santa Liberata “spariscono” 40 posti barca di solito riservati al Promontorio Gozzo: «Mi auguro non sia a scopo elettorale»; Casamenti: «Rimediamo»

27 aprile 2021
3 MINUTI DI LETTURA





Andrea Capitani

monte argentario. Gli ormeggi nel canale di Santa Liberata sono stati ridotti per i residenti di Monte Argentario, e i proprietari delle barche si infuriano. È stata pubblicata sul sito del comune di Orbetello la graduatoria per l’assegnazione dei posti per i piccoli natanti sotto gli otto metri e mezzo e si è notato subito qualcosa di diverso rispetto al passato: per i residenti argentarini è stato concesso un solo posto, a fronte dei 40 previsti l’anno precedente. Sono 193, invece, quelli andati ai residenti del comune di Orbetello, ai quali si sono aggiunti adesso anche i proprietari di seconde case nel territorio lagunare.

Sono dunque sul piede di guerra gli argentarini che, in base anche al bando, non hanno più avuto la precedenza sui posti loro riservati nelle stagioni passate. Hanno quindi deciso di scrivere una lettera al loro sindaco Franco Borghini. «Nell’ordinanza del comune di Orbetello – dicono i proprietari argentarini di barche– sono individuate le aree di assegnazione: nella zona C destinata ai residenti del comune di Monte Argentario viene stabilito che i 40 posti, a differenza degli anni precedenti, sono fittizi e sono legati soltanto alla mancata assegnazione ai soggetti delle zone A e B (residenti nel comune di Orbetello e residenti in altri comuni proprietari di immobili nel comune di Orbetello). Chiediamo che i 40 posti della fascia destinata al comune di Monte Argentario vengano restituiti. La mancata assegnazione comporterebbe un grave disagio per la nostra comunità».

Gli argentarini rischiano dunque di dover cercare un altro posto barca per l’estate. «Ci hanno buttato fuori – aggiunge Carlo Galatolo, portavoce del gruppo di diportisti e anche lui rimasto escluso dalla graduatoria – C’era un accordo da anni, stiamo subendo un danno. Il mare appartiene a Orbetello ma il territorio è a Monte Argentario, compreso il servizio di parcheggio e il resto. Insomma, c’è sempre stato accordo di suddivisione. Ci hanno escluso e ora non sappiamo dove mettere le barche».

Dal comune di Orbetello fanno sapere che la cosa è già in via di definizione, almeno in maniera parziale. «Quest’anno abbiamo avuto maggiori domande dei residenti e stiamo verificando il da farsi – spiegano il sindaco di Orbetello Andrea Casamenti e il consigliere delegato al diporto Ivan Poccia – Sicuramente troveremo qualche posto in più facendo degli accorgimenti nel canale. Inoltre siamo molto selettivi su chi non paga la quota entro i 15 giorni, pena l’esclusione dal posto barca e il subentro di chi è dietro in graduatoria, ovvero i residenti argentarini. Teniamo a sottolineare che sono nostri amici e con loro conserviamo un ottimo rapporto, faremo di tutto per trovare altri posti e venire incontro alle loro esigenze. In più, predisporremo un’ordinanza che permetterà loro di utilizzare gli ormeggi di Talamone con tariffe agevolate, qualora lo vorranno. Non c’è nessuna dietrologia, la cosa deriva da una maggiore domanda degli orbetellani».

Non è dello stesso avviso l’assessore argentarino Gianluca Gozzo, che ha deciso di andare a fondo sulla faccenda. «Non vorrei che questa modifica dei criteri fosse dovuta solo a elementi elettorali – dice Gozzo – Sarebbe un comportamento che non farebbe onore, mi auguro che non sia così e che possano ridare i 40 posti. Potevano dare la precedenza ai residenti di Monte Argentario invece che a chi ha la seconda casa a Orbetello. Non è un atteggiamento da buon vicinato, visto che c’è sempre stata collaborazione. Vorremmo che anche su questo si tornasse in sintonia». –

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Elezioni: i ballottaggi
Il voto

Ballottaggi in Toscana: a Firenze vince Funaro. Montecatini al centrosinistra, ribaltone a Rosignano. Tutti i sindaci eletti – Video

di Federica Scintu