Il Tirreno

Firenze

Villaggio Novoli

A Firenze il condominio per chi ha più di 65 anni: dalla cura della persona alla spesa a domicilio, come funziona e quanto costa


	L’inaugurazione del Villaggio con l’assessora Funaro
L’inaugurazione del Villaggio con l’assessora Funaro

All’interno 37 appartamenti per persone autosufficienti ma anche spazi comuni socio-sanitari e la possibilità di avere servizi personalizzati

16 aprile 2024
3 MINUTI DI LETTURA





FIRENZE. Trentasette appartamenti per persone sopra 65 autosufficienti con spazi comuni e servizi personalizzati, culturali e socio-sanitari. E poi attività ricreative, cura della persona, spesa a domicilio. È stato ufficialmente inaugurato il Villaggio Novoli-Senior Housing, un progetto innovativo di Vivismart che riguarda la riqualificazione immobiliare dell'edificio situato in via Baracca 48, di proprietà di Niccolò Rangoni. Questo nuovo condominio, ideato per soddisfare le esigenze delle persone over 65 autosufficienti, offre appunto 37 appartamenti indipendenti pronti per essere abitati.

Il Villaggio Novoli non è solo un luogo di residenza, ma anche un ambiente pensato per favorire la socializzazione. All'interno del Villaggio Novoli è possibile condividere spazi comuni e usufruire di servizi personalizzati, siano essi culturali e socio-sanitari .Tra i primi residenti c'è Manuela Sabatini. Vivendo con il marito e una madre con Alzheimer, ha dovuto affrontare la difficoltà di trovare un ambiente adatto alle loro necessità. «Mia mamma, che è ancora attiva, può godere di maggiori attenzioni vivendo nel condominio anche quando io e mio marito siamo al lavoro e può essere coinvolta nelle attività ricreative. Allo stesso tempo noi possiamo incontrare nuove persone, fare e proporre iniziative, stringere amicizie, dare una mano a chi ne ha bisogno in uno spirito di solidarietà reciproca» racconta.

Il progetto del Villaggio Novoli è stato realizzato grazie alla collaborazione tra il Consorzio Fabrica, il Consorzio Co&So, la cooperativa Il Girasole e il contributo della Fondazione CR Firenze. Dopo un anno di lavori, l'edificio è stato inaugurato alla presenza di Lorenzo Terzani, presidente del Consorzio Fabrica,

Giacomo Billi, presidente Co&So, Francesca Bottai, presidente Il Girasole, Maria Oliva Scaramuzzi, vice presidente Fondazione CR Firenze, Eugenio Giani, presidente Regione Toscana, Sara Funaro, assessore al welfare del Comune di Firenze.

Gli appartamenti sono bilocali e trilocali . L'offerta include un contratto di affitto 4+4 con un canone mensile che varia da 1265 a 1470 euro a seconda della tipologia di appartamento. L'offerta comprende l'affitto, inclusi gli oneri condominiali e servizi base: servizio di coordinamento e gestione generale; servizio di coordinamento e assistenza alla persona; reperibilità notturna per emergenze; attività ricreative e socializzazione, manutenzioni ascensore, pulizia degli spazi comuni. Le utenze private (luce, l'acqua, il telefono, rifiuti, la rete internet) non sono incluse nel canone mensile.

Il Villaggio Novoli «mira a rispondere ai bisogni emergenti legati all'invecchiamento demografico – si spiega – Attualmente si stima che risiedano nella provincia di Firenze circa 38 mila anziani con limitazioni funzionali gravi e non autosufficienti e quindi bisognosi di aiuto e supporto; 85 mila anziani con limitazioni funzionali non gravi, autosufficienti, ma bisognosi comunque di assistenza; 7 mila anziani in Rsa; 21 mila godono di assistenza domiciliare diretta». l
 

Le ultime
Il decreto

Dal governo via libera al Salva-casa: vetrate e sanatorie, le nuove regole