firenze
cronaca

Viale Redi, in arrivo un nuovo look ma sarà abbattuto il filare di 52 pini

Approvato il progetto definitivo, costerà 930mila euro: l’obiettivo è la sicurezza stradale


23 giugno 2022 Martina Trivigno


FIRENZE. Il progetto definitivo è stato approvato dalla giunta comunale e, ora, Viale Redi cambierà i suoi connotati. Soprattutto sul fronte della sicurezza visto che, dal 2016 a oggi, l’arteria risulta la strada in cui, a Firenze, si registra il maggior numero di incidenti con i residenti che, da tempo, chiedevano a Palazzo Vecchio di intervenire. Ma la novità del progetto - che ha un costo complessivo di 930mila euro - è anche un’altra: saranno abbattuti i 52 pini che costeggiano il viale. Secondo quanto spiegato dal Comune, nel tempo - oltre 60 anni - lo spazio a disposizione degli alberi si è molto ridotto e la loro crescita ha danneggiato non solo i cordonati che delimitano lo spartitraffico, ma anche il manto stradale e la rete di deflusso delle acque. Fatto sta che al loro posto sorgeranno 106 ginko biloba, una pianta molto resistente a inquinanti, polveri, parassiti e malattie.

L’idea

Stando al progetto - che procederà per fasi - è prevista, in sostanza, la realizzazione di un’aiuola centrale più ampia, la sostituzione delle attuali alberature con un numero doppio di ginko biloba rispetto ai pini esistenti e la riqualificazione della strada sia dal punto di vista della pavimentazione che dallo smaltimento delle acque meteoriche. «Alla sicurezza stradale, aggiungiamo anche un rinnovo e potenziamento del verde nell’aiuola centrale - commentano gli assessori Cecilia Del Re e Stefano Giorgetti - per aumentare la capacità di alberi e arbusti nell’abbattimento delle emissioni inquinanti in uno dei viali più trafficati della città e per sostituire alberi non più adatti al contesto urbano. I ginkgo biloba avranno un impatto cromatico che lo renderà particolare anche dal punto di vista paesaggistico».

Il cronoprogramma

I lavori cominceranno nella seconda metà di agosto e saranno portati avanti per fasi successive nel tratto di viale tra il Ponte San Donato e via San Jacopino. Ma prima dell’inizio degli interventi, a metà luglio, il Comune organizzerà anche un’assemblea pubblica per illustrare gli interventi e il cronoprogramma dei lavori.

Gli interventi

La prima fase riguarderà il tratto compreso tra via San Iacopino e via Targioni Tozzetti e l’intervento si concluderà a ottobre. A seguire la fase 2 (tra via Targioni Tozzetti fino al numero civico 51 di viale Redi), la fase 3 (tra il civico 51 di viale Redi e via Bellini), la fase 4 (tra via Bellini e via Doni), la fase 5 (tra via Doni e via Mariti), la fase 6 (tra via Mariti e incrocio via Maragliano-via di Novoli).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.