Il Tirreno

Empoli

Empoli Quelli che tornano Anche Viti al ballo degli ex

di David Biuzzi
Empoli Quelli che tornano Anche Viti al ballo degli ex

Lavori in corso per riprendere il giovane difensore dal Nizza

28 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





EMPOLI. Quando si parla di calcio, si sa, Empoli è la città dei ritorni. Tanti e illustri, quelli del passato, con l’ultimo episodio della nuova avventura di Ciccio Tavano che dopo aver segnato caterve di gol rientra a casa per insegnare a farlo anche ai giovani talenti del vivaio.

Nessuna sorpresa, insomma, che la costruzione della squadra che verrà (ad oggi l’Empoli è una pagina bianca) parta proprio da qui. Dai ritorni. Due, al momento, quelli certi, uno possibile. E vale la pensa di partire da qui perché si tratta di Mattia Viti, difensore centrale classe 2002 e dopo essere cresciuto nel vivaio azzurro, arrivando fino alla prima squadra, nel luglio del 2022 passò al Nizza per circa 15 milioni (bonus inclusi). Per lui 9 presenze 1 gol nella prima stagione, 15 e 1 la scorsa consumata però in prestito al Sassuolo. L’Empoli lo rivorrebbe per colmare il vuoto che si aprirà con la partenza di capitan Sebastiano Luperto verso Cagliari, il ragazzo di Borgo San Lorenzo avrebbe già espresso il suo gradimento per portare avanti l’operazione rilancio e ora tocca dunque al Nizza. Il fatto di averlo pagato così tanti soldi a chi oggi lo vorrebbe in prestito chiaramente non aiuta, ma il presidente Fabrizio Corsi e il direttore sportivo Roberto Gemmi sperano di convincere i francesi che anche per loro si tratta di un’operazione per proteggere e rivalutare l’investimento di 24 mesi fa. Difficile, insomma, ma qualche possibilità sembra esserci.

Più certezze, invece, ci sono per gli altri due cavalli di ritorno: Nicolas Haas e Liam Henderson. Lucerna, per lo svizzero, e Palermo, per lo scozzese, non esercitano i diritti di riscatto e i due prestiti scadono con la fine di questa settimana. Naturalmente per loro, come per chiunque altro, in questo momento le vie del mercato sono infinite, ma l’orientamento dell’Empoli è quello di metterli entrambi a disposizione di Roberto D’Aversa per giocarsi un posto in un centrocampo che perde quasi tutti i protagonisti dell’ultima stagione (le eccezioni, ad oggi, sono Alberto Grassi, vicino al rinnovo, e Jacopo Fazzini).

Haas nell’eventuale e possibile 4-3-3 disegnato dal nuovo allenatore può giocare nel ruolo di interno. Nell’ultima stagione h collezionato 15 presenze in campionato e 2 in Coppa di Svizzera con il Lucerna. Henderson, invece, è forse ancora più duttile nel senso che in carriera ha occupato quasi tutti i ruoli del centrocampo, compreso anche qualcuno più avanzato e anche quello di play davanti alla difesa.

Salvo sorprese, e aspettando Viti, l’occasione per riprovarci l’avranno entrambi. A loro il compito di sfruttarla a dovere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
Vacanze e risparmi

Benzina, parcheggio, ombrellone e pranzo: ecco quanto costa una giornata al mare in Toscana

di Barbara Antoni
Sport