Il Tirreno

Empoli

Serie A

Lazio-Empoli 2-0: gli azzurri sprecano troppo, ma quello che succede a fine partita è incoraggiante

di Paolo Nencioni
Lazio-Empoli 2-0: gli azzurri sprecano troppo, ma quello che succede a fine partita è incoraggiante

La partita ha svoltato al 35', quando Caputo ha ciabattato un assist di Cancellieri facendo fare una bellissima figura a Mandas

12 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





ROMA. È qui la festa. La festa della Lazio che canta Battisti e celebra lo scudetto del '74. Ed è la partita dei rimpianti per l'Empoli, che nonostante il divario tecnico ha dato l'impressione di poter far male ai biancazzurri che ora dopo il 2-0 dell'Olimpico sono lanciati verso l'Europa e sognano qualcosa di più della Conference. Solo un'impressione, però, perché poi arriva l'ennesima trasferta senza gol per gli azzurri e la Serie B è più vicina nonostante le sconfitte di Frosinone e Cagliari negli anticipi.

Nella bolgia dell'Olimpico quasi al completo, la partita ha svoltato al 35', quando Caputo ha ciabattato un assist di Cancellieri facendo fare una bellissima figura a Mandas, preferito a Provedel. Di seguito altre occasioni non sfruttate da Bastoni e Bereszynski prima della puntuale punizione di Patric arrivata su calcio d'angolo ben oltre il secondo dei due minuti di recupero decretati da Aureliano.

Nicola aveva cercato di mettere in campo un Empoli più solido affidandosi a Caputo davanti e rinunciando a Cambiaghi e Fazzini dal primo minuto e ci era anche riuscito perché la Lazio ha attaccato molto ma non ha creato grandi occasioni.

Nella ripresa è arrivato il momento di Cambiaghi, poi sono stati rispolverati dai magazzini sia Destro che Shpendi (con Niang pervicacemente in panchina, evidentemente in punizione dopo il secondo incidente notturno in tre mesi), ma a un minuto dalla fine, con gli azzurri impegnati nel massimo sforzo, ci ha pensato l'ex Vecino a mandare tutti a casa con un inserimento nato da un fallo laterale.

Il sipario si chiude con una scena che è difficile ormai vedere sui campi di calcio a questo punto della stagione: gli azzurri sotto al settore ospite, non "a rapporto" come purtroppo è capitato ad altri, anche in questo stadio, ma a gettare maglie e a prendersi gli applausi. Non è finita finché non è finita.

Le ultime
La tragedia

Valtellina, chi sono i tre militari del soccorso alpino della Guardia di finanza morti in Val Masino