Il Tirreno

Empoli

Calcio: Serie A

Troppa Atalanta per questo Empoli: azzurri sconfitti a Bergamo

di Paolo Nencioni

	Pasalic esulta dopo aver trasformato il rigore dell'1-0
Pasalic esulta dopo aver trasformato il rigore dell'1-0

Un rigore assegnato dal Var sblocca l’incontro, Lookman mette in cassaforte il risultato a inizio ripresa (2-0). Infortunio a Walukiewicz

28 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





EMPOLI. Niente da fare. Non è giornata d’imprese per l’Empoli al Gewiss Stadium di Bergamo. Troppo forte quest’Atalanta in corsa per l’Europa, poco incisivi gli azzurri che chiudono la quarta sconfitta in trasferta senza segnare. I punti andranno cercati altrove, a cominciare dalla partita delle partite, quella di domenica prossima al Castellani contro il Frosinone, ora appaiato all’Empoli dopo il prevedibile successo sulla Salernitana nell’anticipo.

L’Empoli ha resistito per quasi un tempo contro i nerazzurri e c’è voluto un rigore, peraltro giusto, assegnato dal Var per mandare Pasalic sul dischetto. Caprile l’aveva quasi presa ma il tiro è stato forte e angolato. A questo punto per gli ospiti c’era solo da stare attaccati alla partita sperando in qualcosa nel finale, ma al 51’ ha chiuso i giochi un Ademola Lookman particolarmente ispirato: scappa a Bereszynski a centrocampo, arriva al limite e fulmina Caprile sul primo palo facendo passare la palla sotto le gambe di Luperto. Virtualmente è la fine dei giochi, perché i padroni di casa non commettono l’errore di rilassarsi, continuano a spingere, sprecano con Miranchuk e con lo stesso Lookman ma sostanzialmente tengono il pallino del gioco fino al 90’ e oltre.

Nell’Empoli, che finisce con uno sterile 3-4-3, l’unica nota positiva è il rientro di Ciccio Caputo che potrebbe far comodo in questo finale di campionato con Cerri infortunato. Nota negativa l’infortunio (da valutare) a Walukiewicz poco dopo il 20’ che è stata un po’ la svolta dell’incontro, provocando l’arretramento di Pezzella: proprio lui ha commesso il fallo su Toure che ha stappato l’incontro.

Le ultime
La tragedia

Valtellina, chi sono i tre militari del soccorso alpino della Guardia di finanza morti in Val Masino