Il Tirreno

Empoli

Il salvataggio

Cerreto Guidi, infarto sulla bicicletta a 76 anni: lo salva un’infermiera di passaggio

di Danilo Renzullo
L’arrivo dell’elisoccorso in un campo lungo via Francesca Sud nella zona di Stabbia
L’arrivo dell’elisoccorso in un campo lungo via Francesca Sud nella zona di Stabbia

È successo sulla via Francesca Sud all’altezza di Stabbia. L’uomo è stato poi trasferito con l’elisoccorso a Careggi

15 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





CERRETO GUIDI. Provvidenziale è stato l’intervento di un’infermiera che, per caso, si trovava a percorrere via Francesca Sud all’altezza di Stabbia. Perché la donna non solo non è rimasta indifferente davanti a quell’uomo che improvvisamente ha perso il controllo della bicicletta e si è accasciato a terra, ai lati della strada, ma ha capito subito che la situazione era seria. E soprattutto preoccupante.

L’infermiera è subito intervenuta praticando all’uomo un massaggio cardiaco che, con il successivo intervento di sanitari della Pubblica Assistenza di Fucecchio, ha permesso di salvare la vita ad un 76enne colpito da un infarto mentre era in bicicletta.

Dopo il massaggio cardiaco praticato dalla donna, i sanitari sono poi intervenuti con il defibrillatore: almeno due “scariche”, decisive per far ripartire il cuore dell’uomo, trasferito con l’elisoccorso, in codice rosso, al pronto soccorso dell’ospedale fiorentino di Careggi, dove è stato ricoverato in gravi condizioni.

Secondo quanto ricostruito, l’uomo si sarebbe sentito male mentre a bordo della sua bicicletta attraversa Stabbia. Accasciatosi a terra, non sarebbe riuscito a chiedere i soccorsi o l’aiuto di qualche passante.

L’intervento dell’infermiera, aiutata anche da un gruppo di cinque ciclisti che per caso si trovava a percorrere la strada in quei momenti, ha permesso di mantenere accesa una flebile speranza di vita, alimentata poi dal tempestivo arrivo dei sanitari della Pubblica Assistenza di Fucecchio.

Viste le condizioni critiche del 76enne, è stato chiesto l’intervento dell’elisoccorso, atterrato in un campo lungo la strada, per il rapido trasferimento dell’uomo al pronto soccorso di Firenze. Grazie alle manovre dei sanitari, l’uomo ha ricominciato anche a respirare autonomamente, nonostante le condizioni critiche.

 

Le ultime
Pianeta scuola e università

Ferrari, Don Abbondio e colesterolo: cosa c’è nel test di Medicina e quando usciranno i risultati