Il Tirreno

Empoli

Il fatto

Suona i campanelli delle case nell’Empolese: un quindicenne finisce accoltellato

Suona i campanelli delle case nell’Empolese: un quindicenne finisce accoltellato

È successo la notte di Santo Stefano: il presunto aggressore, un 39enne, è stato rintracciato dai carabinieri e denunciato per lesioni personali aggravate

27 dicembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





EMPOLI. Avrebbe dovuto essere una bravata, ma ha rischiato di trasformarsi in una tragedia. Sì, perché un ragazzino di 15 anni, la notte scorsa, è stato ferito con coltello all’addome, dopo essere stato inseguito da un uomo di 39 anni. Il gruppetto di giovanissimi aveva suonato per scherzo, con alcuni di coetanei, il campanello del suo presunto aggressore e da lì si sarebbe scatenata la rabbia.

L’uomo, identificato, è stato denunciato per lesioni personali aggravate, mentre il ragazzo, trasportato subito all’ospedale San Giuseppe di Empoli, è stato dimesso qualche ora più tardi. Secondo le prime ricostruzioni, intorno alle 23 della sera di Santo Stefano, il 15enne si sarebbe divertito a suonare alcuni campanelli, nel centro storico di Cerreto Guidi: il presunto aggressore, però, sarebbe sceso in strada con un coltello da cucina per inseguire gli adolescenti.

Nella fuga, il 15enne è inciampato, finendo a terra: qui, sarebbe stato colpito all’addome col coltello. Il presunto aggressore è stato rintracciato poco dopo dai carabinieri e denunciato.

Primo piano
L’inchiesta

Crollo all’Esselunga di Firenze, gli investigatori si concentrano sul “dente” della trave: cos’è e perché potrebbe aver ceduto – Video

di Matteo Leoni
Le nostre iniziative