empoli
cronaca

L’asfalto della 429 non tiene più, mezzo milione di euro spesi invano

Certaldo: la Regione pensa alla stabilizzazione a calce per risolvere il problema


20 giugno 2022 Giacomo Bertelli


CERTALDO. Nuova 429 Certaldo – Poggibonsi, l’asfalto dissestato è sotto i riflettori della Regione, che è al lavoro per cercare risorse da destinare ad un nuovo intervento che stavolta possa andare alla radice del problema, dopo che i 500mila euro spesi sono stati vani. Lo stesso ente aggiunge il fatto che si interverrà su tutti i lotti della nuova 429, in attesa che il tratto Castelfiorentino-Certaldo possa completare questa infrastruttura.

Le tante lamentele di cittadini e imprenditori e anche le sollecitazioni raccolte dai sindaci del territorio sono arrivate in Provincia di Siena, soggetto gestore della strada, ma la cui competenza appartiene alla Regione. Fu proprio il sindaco di San Gimignano, Andrea Marrucci, in occasione di una recente riunione dove si è parlato anche di 429, a spiegare che il «problema c’è e va risolto». I costi dell’opera inaugurata nel 2012 hanno superato i 33 milioni di euro. La strada ha visto nel corso del tempo spese importanti per cercare di ottimizzare un asfalto che puntualmente cede, sgretolandosi, creando problemi a tutti coloro che vi transitano. Prima si è deciso di procedere con alcuni interventi a macchia per cercare di coprire queste buche, poi ulteriori investimenti fino ad arrivare alla somma di mezzo milione di euro da parte della Regione. Soldi pubblici che sono stati spesi invano.

Il prossimo passaggio infatti è quella di andare fino in fondo alla vicenda, con una stabilizzazione a calce che possa permette sostanzialmente di ripartire da zero. Con l’auspicio e la speranza che questo possa essere l’intervento risolutivo. Perché oltre ai 500mila euro spesi per sistemare l’asfalto adesso nel tratto che da Certaldo va ad Ulignano, è stato abbassato il limite di velocità da 90 a 60 chilometri all’ora, scatenando più di un dubbio fra i cittadini, i quali hanno spiegato ai sindaci di Certaldo, Gambassi Terme e San Gimignano che un simile provvedimento non può rappresentare la soluzione ai gravi problemi che interessano l’asfalto della nuova 429. La Regione ha insistito sul tema delle piogge come possibile causa di deterioramento ma adesso, a distanza di anni, valuta un intervento profondo su un manto stradale profondamente dissestato. Un manto stradale realizzato con tecniche diverse rispetto a quella del tratto Empoli-Castelfiorentino come confermato dal sindaco di Gambassi Terme, Paolo Campinoti. Senza poi dimenticare il tema dei giunti lungo la variante della 429 di Certaldo, i quali impongono alla Città Metropolitana di Firenze una ulteriore spesa di 300mila euro, in quanto arrivati a fine vita. A tal proposito sono in corso di valutazione anche studi su come il posizionamento e l’installazione degli stessi possa eventualmente aver influito sulla durata di questi elementi, per i quali lo scorso fine anno si è chiusa la stessa strada a causa di un urgente problema tecnico che ne ha imposto la sostituzione immediata.


 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.