empoli
cronaca

Computer Gross, Acque e Irplast le più “ricche” del circondario: la classifica delle top 50

La zona industriale del Terrafino (foto d’archivio)

Ecco le prime cinquanta imprese secondo gli utili. Sopra i cinque milioni c’è anche la Vetreria Etrusca: tutte le cifre


05 maggio 2022 Marco Pagli


EMPOLI. È la Computer Gross l’azienda più “ricca” del circondario. Il colosso dell’informatica guida la classifica delle realtà imprenditoriali del territorio con un utile netto di oltre 36 milioni di euro, a fronte di un fatturato di un miliardo e mezzo di euro.

Risultato che la pongono al primo posto per entrambi gli indicatori. Ma nel pantheon delle imprese che hanno guadagnato di più nell’Empolese Valdelsa ci sono anche Acque, Irplast e Sesa. Tutte sopra i dieci milioni di euro.

I dati utilizzati per realizzare questa classifica sono quelli del portale Report Aziende, che ogni anno mette a disposizione i principali indicatori di bilancio delle imprese.

Gli ultimi disponibili sono quelli relativi al 2020, l’anno dello scoppio della pandemia che ha causato moltissime difficoltà al tessuto imprenditoriale territoriale e non solo.

E la prova sono i numerosi segni meno che contraddistinguono sia i fatturati che i risultati d’esercizio, con molte aziende che hanno fatto registrare perdite anche sostanziose.

Come accennato, prendendo come riferimento il dato relativo all’utile al secondo posto troviamo Acque, gestore del servizio idrico del territorio: 30 milioni e 600 mila euro di utile (in crescita del 9,8% rispetto all’anno precedente), con un fatturato di 163 milioni di euro.

Sul terzo gradino si trova Irplast di Empoli, leader nel settore della fabbricazione di imballaggi in plastica: 12 milioni e 480 mila euro di utile (con una crescita a quattro cifre) e quasi 94 milioni di euro di fatturato.

A seguire troviamo poi l’azienda Sesa, anch’essa con sede a Empoli in via Piovola, che ha realizzato un guadagno di 11 milioni e 630mila euro.

Quindi, ci sono altre cinque aziende con un utile superiore ai cinque milioni di euro. La prima è la vetreria Etrusca di Montelupo: 7 milioni e 680mila euro (in crescita di quasi il 33%) a fronte di un fatturato di 73 milioni e mezzo di euro.

Passando in Valdelsa la seconda su questo podio virtuale è la Sebach di Certaldo, leader nella produzione di bagni chimici, che ha raggiunto un utile di poco meno di 7 milioni di euro (+483%) e un fatturato di oltre 54 milioni di euro.

Quindi a seguire si trova Var Group, che fa parte sempre dell’universo Sesa, con un guadagno di 6 milioni e 190mila euro e un giro d’affari di 276 milioni e mezzo di euro.

A seguire poi ancora e tronando nella parte valdelsana del nostro territorio c’è Armal di Certaldo, che opera nel recupero di materie plastiche per il riciclo, con un utile di 5 milioni e 440mil euro (+397%) e un fatturato di 20,8 milioni di euro.

E poi Termoplast di Gambassi, che produce imballaggi in plastica: poco più di 5 milioni di guadagno e 47,6 milioni di fatturato. Dopo abbiamo Antonio Lupi Design di Cerreto Guidi , il calzaturificio Freeland di Fucecchio e Hostage di Empoli hanno realizzato utili superiori ai tre milioni di euro.

Mentre sopra i due milioni troviamo Antonini ( azienda leader nella produzioni di forni), Industrie Bitossi, Sammontana, Fimm Italia (fabbricazione di stoviglie e attrezzi da cucina) e Sacchettificio Toscano.

Diverse delle prime cinquanta aziende per utile hanno visto flettere il risultato nell’anno della pandemia.

Anche se nel complesso si può dire sicuramente che la tenuta del tessuto imprenditoriale del territorio Empolese Valdelsa è stata buona. E in alcuni casi si sono avute crescite a tre e a quattro cifre.

Il risultato migliore da questo punto di vista è quello della Real di Empoli, che si occupa di recupero e riciclaggio di rifiuti: +15.884% rispetto all’anno precedente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.