Il Tirreno

Empoli

immobili

Appartamenti e fondi commerciali all’asta

Giacomo Bertelli
Appartamenti e fondi commerciali all’asta

Sono 51 i lotti fra via XXVI Luglio e via Leonardo da Vinci in vendita il 26 maggio: i prezzi oscillano da 21 a 96mila euro

29 aprile 2021
2 MINUTI DI LETTURA





CERTALDO. Sono ben 51 i lotti in vendita fra via XXVI Luglio e via Leonardo da Vinci a Certaldo il prossimo 26 maggio. Si tratta di abitazioni, rimesse e fondi commerciali, derivati dal fallimento di 2 cooperative, le quali avevano ricevuto in passato un sostanzioso contributo da parte della Regione Toscana per la costruzione degli stessi immobili.

La vendita, in programma il 26 maggio, presenta cifre che spaziano da 21mila euro fino a 96mila euro. È l’ennesimo tentativo da parte del curatore fallimentare, il dottor Pierluigi Giambene, di vendere un numero così alto di fondi, a prezzi che stanno gradualmente scendendo. Si tratta di una zona residenziale, a due passi dalla stazione di Certaldo, un punto nevralgico, inaugurato dall’ex sindaco, Andrea Campinoti, ed oggetto nel corso del tempo di criticità che sono state gradualmente superate. Difficoltà che portano indietro nel tempo, come la scintilla al sottotetto che comportò una evacuazione di massa di questi stabili. Il contributo degli enti pubblici fu ingente e nel corso del tempo la politica ha cercato più volte di intervenire, con tutti i limiti dovuti ad un procedimento fallimentare in corso. Gli immobili ospitano abitazioni e fondi commerciali che attendono un nuovo percorso. La vendita dei 51 lotti è un punto molto importante, di fronte ad una scadenza che era stata messa in campo dall’amministrazione comunale di Certaldo. Nelle scorse settimane il curatore fallimentare aveva incontrato l’amministrazione comunale, nella persona del vicesindaco, Francesco Dei. Un incontro per affrontare la possibilità tecnica e burocratica di permettere al curatore fallimentare di poter presentare tali appartamenti al bando dell’amministrazione comunale. Ostacoli che però non sono stati rimossi e questo ha invitato la curatela a procedere su un’altra strada. Lo stesso municipio infatti ha programmato per la fine di questo mese la possibilità rivolta ai privati di poter presentare i loro appartamenti da vendere all’amministrazione comunale. La somma messa sul piatto è di un milione di euro, arrivata dalla Regione Toscana, ed inizialmente era destinata alla realizzazione di 8 alloggi destinati prevalentemente a giovani e persone di una certa età, residenti a Certaldo, grazie ad un accordo sottoscritto con lo Spi Cgil locale, il quale si aggiornerà sul tema tra l’altro con l’amministrazione comunale. Ora il comune sonda il mercato dei privati e a fine mese si avrà la nuova mappa degli appartamenti disponibili. –

 

Primo piano
Il caso

Livorno, l’evaso dal carcere ripreso alla stazione di Roma Tiburtina