Il Tirreno

Capitan Lorenzini suona la carica «Vogliamo lottare sognando i playoff»

di Michele Falorni
Capitan Lorenzini suona la carica «Vogliamo lottare sognando i playoff»

Ultimo mese di campionato per il Cecina

01 aprile 2024
3 MINUTI DI LETTURA





CECINA. «Lotteremo per i playoff». Tommaso Lorenzini, capitano dello Sporting Cecina, nutre pochi dubbi. Quattro partite ancora e poi avremo il verdetto finale. Un mese preciso, dice il calendario, dal 7 al 28 aprile: per i rossoblù, Fucecchio e Zenith Prato fuori, Camaiore e Pontebuggianese in casa.

Sesti a 39 punti – alla stessa quota del River Pieve quinto – i ragazzi di coach Sebastiano Miano non mollano. Da matricole hanno già raggiunto tre obiettivi: la finale regionale di Coppa Italia, la salvezza in Eccellenza e la convocazione di Carlo Milano e Filippo Fiorentini – due esterni bassi di fascia destra e sinistra – al Torneo delle Regioni. Una competizione che il loro compagno di squadra Mounir El Falahi ha vinto già nel 2016. «Il momento è buono – commenta capitan Lorenzini – perché dopo la sconfitta in finale di Coppa, il 7 febbraio a Firenze, abbiamo centrato sei risultati utili di fila, cinque vittorie e un pareggio, chiudendo la parentesi negativa che è stata dovuta anche a infortuni e lunghe squalifiche. Il gruppo è solido, ci alleniamo con impegno ed entusiasmo. Ci attendono partite non semplici, con vista sugli spareggi dell’alta classifica. Ovviamente non sarà facile ma niente vieta di provarci, mantenendo sempre il profilo basso. Non sono uno specialista delle statistiche – commenta Lorenzini – ma con due successi e un pareggio potremmo già farcela. Al Rossetti, il nostro stadio, dobbiamo e vogliamo vincere e convincere ancora».

Nella primavera del 2023 il Cecina ha strappato il primo posto in Promozione compiendo il salto in Eccellenza. Il passaggio di categoria ha riportato il pubblico sulle tribune dello stadio comunale. Tra meriti sportivi e ristrutturazione, con l’impianto divenuto funzionale e moderno, le presenze sono cresciute. La media è di circa 400 spettatori, che per il mondo dei dilettanti sono un lusso: in via Giacomo Puccini non mancano inoltre i servizi, a partire dall’ottimo bar fino al colpo d’occhio sul manto sintetico. «Dobbiamo dire grazie ai nostri sostenitori – prosegue il capitano rossoblù – che sono sempre pronti a seguirci anche in trasferta. E non dimentico le quote che completano la rosa: preziose e pronte, negli spogliatoi, ad ascoltarci. Disponibili e consapevoli, Tommaso Moroni, Lorenzo Cionini, Diego Perillo e Giuseppe Incorvaia sono giocatori di prospettiva. La società ha investito nel tempo sul vivaio e ha fatto bene». Nella prossima settimana, con i campionati fermi per la Pasqua e il Torneo delle Regioni, ci saranno solo allenamenti e partitelle agli ordini di mister Sebastiano Miano. «Siamo fortunati – commenta Lorenzini – i tecnici sono bravi, dal vice David Tarquini al preparatore atletico Marco Tamburini e a quello dei portieri Leonardo Biondi, fino al fisioterapista Simone Moroni e agli accompagnatori». L’ultima vittoria è arrivata contro il Castelfiorentino United: 2-1 domenica 17 marzo. Finora il Cecina ha collezionato 11 successi, sei pareggi e nove sconfitte, segnando 37 reti – le stesse della capolista Tuttocuoio – e subendone 31. La prima della classe e lo Zenith hanno però la migliore difesa con soli 18 gol subiti. L’appuntamento è ora per domenica 7 aprile a Fucecchio.


 

Primo piano
La tragedia

Tamponamento sulla A22, muore camionista di Pisa di 25 anni: lascia una bambina piccola